Ad ognuna la sua spazzola! Scegli quella più adatta a te

di Anna Cantarella 11

Trovarsi davanti ad uno scaffale e non saper scegliere. Vi sarà capitato moltissime volte di voler acquistare una spazzola o un pettine ed essere indecise vista la grande varietà presente sul mercato. Non solo. Per salvaguardare la salute della  nostra chioma ci affidiamo spesso a shampoo, balsamo e prodotti specifici, ma spesso trascuriamo l’importanza di spazzolarli. Pettinare i capelli è un gesto quotidiano apparentemente semplice ma che è in grado di garantire la giusta salute e lucentezza ai capelli. Ecco allora come scegliere la spazzola ideale per prenderci cura dei nostri capelli e la tecnica più giusta per pettinarli.

Ognuna di noi ha un tipo particolare di capelli e delle precise esigenze da soddisfare, ma la scelta della giusta spazzola non può prescindere dalla lunghezza dei capelli e dall’effetto che si vuole ottenere pettinandoli. Per capelli lunghi e lisci l’ideale sono le spazzole larghe, piatte e con le setole in pelo di cinghiale o di maiale che sono più morbide e quindi adatte anche a chi ha capelli sottili. Vanno bene anche le spazzole di legno con le setole in nylon. Si tratta infatti di una combinazione perfetta perché le setole di nylon non rompono né stirano il capello come le vecchie spazzole del passato. Per i capelli ricci vanno bene i pettini a denti larghi preferibilmente in legno, in modo da non privarli di forma e volume e non disfare i boccoli e per i capelli corti infine l’ideale sono le spazzole piccole e piatte.

Un altro problema riguarda la scelta del materiale. Forse non tutte sapete che sarebbe bene rinunciare a spazzole e pettini con setole in plastica, in quanto le setole rigide di questo materiale possono spezzare facilmente i capelli, rendendoli spesso elettrizzati e poco gestibili. Il materiale migliore è sicuramente il legno ma anche le setole naturali. Evitate di districare i capelli bagnati con la spazzola, ma preferire sempre un pettine di legno a denti larghi: i capelli bagnati sono molto più fragili e utilizzando il pettine eviterete di spezzarli.

La tecnica migliore per pettinare i capelli è quella di iniziare a spazzolarli a testa in giù dalle punte risalendo gradualmente fino alle radici. In questo modo i capelli si districano delicatamente, senza strattoni e solo una volta che i nodi sono stati eliminati, si può proseguire a spazzolarli in maniera tradizionale, a testa alzata, partendo dalla fronte e poi passando ai lati.

Pettinarsi i capelli è un gesto quotidiano a cui dovremmo imparare a dedicare almeno un minuto al mattino e uno alla sera. Spazzolando i capelli, oltre a districarli eliminando i nodi, viene stimolata la microcircolazione della cute e il sebo si distribuisce uniformemente su tutta la capigliatura, mantenendola idratata  e quindi nutrita.

Photo Credit| The thirdage

Commenti (11)

  1. Consiglierei Karmin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>