Sokkar o halawa, depilazione naturale zucchero e limone

di Sara M. 9

Si chiama sokkar ma anche halawa ed è una ricetta completamente naturale per preparare una ceretta fai da te secondo la tradizione araba. La preparazione è semplice quanto l’utilizzo ma sono necessari alcuni accorgimenti per dosare gli ingredienti ed evitare si scottarsi ma soprattutto di condire con il preparato tutto quello che vi circonda. Il problema non si porrà affatto se non siete irrimediabilmente maldestre come me, che sono riuscita a pasticciare persino i capelli. Ma niente paura: essendo completamente naturale non causerete alcun danno, tutto sarà facilmente lavabile se anche doveste macchiare qualcosa.

Gli ingredienti che vi serviranno sono tutti facilmente reperibili nelle nostre case: solamente zucchero e limone. Gli attrezzi necessari sono altrettanto quotidiani: un tegame e un cucchiaio di legno. Le dosi sono quattro tazzine di zucchero e una tazzina di limone da mescolare insieme sul fuoco, eventualmente aggiungendo un pochino d’acqua, fino a che non otterrete un composto caramellato. Ci vorranno 10 minuti al massimo, secondo l’intensità del fuoco.

Assicuratevi che abbia la giusta consistenza prelevandone un po’ col cucchiaio e lasciandone cadere qualche goccia su un piattino. Dev’essere ben sodo e aver cambiato anche colore, diventando ambrato. Lascerete raffreddare un po’ in modo che possiate maneggiarlo senza rischiare di scottarvi (anche un paio d’ore se necessario). Inumidendovi le mani con l’acqua fredda prendete un po’ di composto, fatene una pallina e stendetela sulla pelle seguendo il verso dei peli. Poi rimuovete in senso contrario a quello della crescita dei peli.

Del fastidio dello strappo vi consolerà il delizioso profumo della vostra ceretta interamente naturale, che nel caso dovesse avanzarvi potrete tranquillamente mangiare ricavandone delle caramelline da far indurire all’aria o in frigorifero. Non vi attira per nulla il sapore dolcissimo? Allora conservatela in un barattolo di vetro per un successivo utilizzo. Diventerà dura ma basterà ammorbidirla a bagnomaria oppure con il getto del phon perché torni di nuovo fluida.

Le dosi potrete variarle secondo necessità. Tenete conto che con una sola pallina potrete eseguire tre o quattro strappi. È un’alternativa economica e anche completamente naturale a molti prodotti di produzione industriale che contengono ingredienti aggressivi per la nostra pelle. Ed è anche un’alternativa economica all’estetista che vi spenna e non solo in senso letterale.

Photo Credit | Digipam su Flickr

Commenti (9)

  1. Bellissima ricetta! La cosa che mi piace di più è potermi pappare i rimasugli!!! ^^
    La giusta ricompensa, dopo la tortura atroce che è la ceretta. Argh!

  2. Ehehe sono d’accordo 😉

  3. Ragazze qualcuna di voi l’ha già provata? Funziona? Attendo una vostra risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>