Capelli colorati: come si curano e quali sono i trend più gettonati

di Redazione Commenta

apelli colorati che passione, ma bisogna curarli a dovere per mantenerli sempre belli. Specie adesso che arriva l’estate e che vogliamo costantemente essere al top, piene di luce. La pratica della colorazione oggi è diffusa più che mai e i colori sono sempre più audaci o particolari. Una persona che per cambiare il suo look decide di intervenire sul colore naturale dei capelli, stravolgendolo, spesso vuole rinnovarsi e dare un’immagine di sé diversa. Oppure, più semplicemente, lo fa per necessità o magari per una certa voglia di sperimentare. Per un risultato veloce si può anche optare per lo shampoo colorante, che va a coprire i capelli bianchi o a dare una diversa tonalità e nuance. Prima di passare ai principali trend di colore, cerchiamo di capire in che modo funziona la colorazione dei capelli. 

Colorazione dei capelli: le cose da sapere

Questa tecnica consente di modificare l’aspetto naturale del capello, che viene colorato con particolari prodotti: il risultato che si ottiene è a lunga durata. Ci sono diverse tipologie di colorazione per i capelli, le principali sono quella permanente e quella semipermanente. La prima è quella maggiormente utilizzata dai parrucchieri, realizzata utilizzando sostanze che – applicate sui capelli e penetrate all’interno di essi – interagiscono dando luogo al colore nella fibra capillare. La colorazione permanente assicura una colorazione di 2 o 3 mesi: il risultato che si ottiene è una chioma lucida e dai toni intensi, con riflessi vividi. Per quanto riguarda invece la colorazione semipermanente, è simile a quella appena esaminata ma chiaramente la formulazione impiegata è differente. Perché si sviluppi la colorazione qui non serve che avvenga una reazione di tipo chimico. La durata del risultato è inferiore: circa 6-8 settimane al massimo. La colorazione si applica sulla chioma, si deposita e però non avviene la penetrazione nella corteccia. 

I consigli per rinforzare i capelli e mantenerli belli più a lungo

Per prendersi correttamente cura dei capelli colorati bisogna ricorrere ad alcuni accorgimenti, necessari a mantenerli sempre in perfetta forma. Una bella chioma colorata in maniera originale, calda ed elegante è senza dubbio bellissima ma proprio per questo richiede un surplus di attenzione. Il motivo è presto detto: rispetto ai capelli naturali, quelli colorati hanno subito un trattamento stressante. Basterà seguire alcuni semplici step per prolungare la durata della colorazione e rinforzare i capelli stessi: in questo modo si eviterà di fare la spola dal parrucchiere per ritoccare e rendere il colore più intenso. 

Dopo aver fatto la tinta bisogna evitare di lavare troppo presto i capelli. Dal momento che le cuticole dei capelli – per fare in modo che il colore penetri – sono state sollevate, lavando troppo presto la chioma si potrebbe correre il rischio di perdere la colorazione: meglio attendere almeno 48 ore. Dopo qualche giorno si potrà essere certi che il colore si sia fissato a dovere. Altro consiglio riguarda la temperatura di lavaggio. A tutti piace fare una bella doccia calda, ma non bisogna esagerare se si hanno capelli colorati. Le cuticole di questi ultimi, a contatto con il liquido troppo caldo, si sollevano e il colore finisce per scaricarsi. Meglio optare per acqua tiepida e per un risciacquo del balsamo utilizzando acqua fredda. Già, il balsamo: bisogna sempre utilizzarne uno specifico per i capelli trattati in modo da proteggere il colore a dovere. Sempre nell’ottica di mantenere il colore luminoso più a lungo nel corso delle settimane a venire. E’ sempre bene prepararsi a dovere almeno una settimana, prima di tornare in salone dal parrucchiere. In che modo? Applicando trattamenti e maschere ad hoc, in modo da rendere la chioma pronta a ricevere il nuovo colore. 

Colori e trend del momento: una mappa

Ci sono alcuni trend forti e ricorrenti in fatto di colorazione dei capelli. Il biondo, il castano e il rosso vanno per la maggiore ma sempre più spesso le tonalità pastello salgono alla ribalta, specie tra i giovanissimi. Per il castano il trend è quello del color moka, molto intenso e definito: in tal caso meglio optare per un colore pieno ed equilibrato, senza schiariture. Nel caso del biondo invece ok a sfumature dorate e caldissime: attenzione a bilanciare il colore dei capelli con quello dell’incarnato per una maggiore armonia del volto. Il coppery red invece è il trend del rosso: sfumature ramate si inseguono e dialogano con i raggi del sole. Infine le tonalità pastello: celeste, verde e rosa sono in cima al gradimento perfette per interpretare il mood estivo. Le sfumature in questo caso si distendono sulle lunghezze e a ciocche. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>