Cranberry: ecco quello che c’è da sapere su questo frutto

di Pinella Commenta

Il cranberry o mirtillo rosso americano è un arbusto tipico della zona nord-americana. Botanicamente somiglia molto al mirtillo nostrano ed il suo frutto è aspro e rossastro.

Le proprietà del cranberry

Il cranberry è un frutto molto utilizzato in fitoterapia e in diversi integratori poiché favorisce la funzionalità delle vie urinarie e ne previene le infezioni batteriche.

Nonostante non ci sia un’approvazione ufficiale per l’utilizzo terapeutico, esistono vari studi che supportano l’utilizzo del mirtillo rosso americano come antibatterico.

È stato dimostrato che il cranberry, oltre ad avere elevate proprietà antiossidanti, è efficace nella prevenzione e nel trattamento delle infezioni delle vie urinarie come la cistite.

Uno di questi studi, Cranberries for preventing urinary tract infections, ha dimostrato che i prodotti a base di mirtillo rosso americano sono stati in grado di ridurre le infezioni delle vie urinarie dopo un anno.

Come fa il cranberry a combattere le infezioni delle vie urinarie?
In un primo momento si pensava che il mirtillo rosso americano svolgesse la sua azione contro i microbi grazie al suo potere di acidificare le urine. Ma successivi studi hanno dimostrato che questo ruolo è invece svolto dalle proantocianidine, dei polifenoli che inibiscono l’adesione dei batteri alle membrane del tratto urinario.

Il cranberry è in grado di inibire anche l’adesione dell’Echerichia coli fimbriato, il maggior responsabile delle infezioni urinarie, e di altri patogeni infettivi.

L’attività antiadesiva del cranberry è utile anche all’interno della bocca poiché, anche qui, inibisce l’adesione dei batteri andando a contrastare la formazione della placca.

Le altre proprietà del cranberry

Grazie ai minerali ed agli enzimi presenti in questo frutto, che riducono il colesterolo cattivo, si possono avere dei benefici anche per il cuore.

Gli antiossidanti che abbiamo menzionato sopra sono utili per contrastare l’invecchiamento delle cellule e questo aiuta ad allontanare il rischio di sviluppare alcuni tipi di cancro. Queste sostanze sono utili anche per migliorare la funzionalità dell’apparato digerente e favoriscono il metabolismo aiutando nella perdita del peso corporeo.

La vitamina C aiuta a rafforzare il sistema immunitario e migliora lo stato della palle, che si mantiene idratata.

Quando evitare di assumere cranberry

Il cranberry e le sue preparazioni possono avere delle interazioni con alcuni farmaci, in particolare quelli anticoagulanti i cui effetti verrebbero intensificati.

Andrebbe evitato anche nel caso in cui si assumano farmaci inibitori di pompa protonica perché si vedrebbe un’efficacia ridotta del farmaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>