Maschera idratante fai da te con papaya e anguria

di Redazione Commenta

Spread the love

Forse non avevate mai immaginato di poter sfruttare l’anguria non solo per rinfrescarvi dopo il mare o come deliziosa frutta estiva di cui fare scorpacciate. Abbiamo invece scoperto che possiamo servircene per la nostra routine cosmetica, grazie al suo potere esfoliante e rinfrescante che ci permette di usarne qualche fetta per realizzare un detergente per il viso.

Vediamo adesso come possiamo ricorrere a questo succoso frutto anche per preparare una maschera idratante che sarà preziosa come doposole per rinfrescare la pelle accaldata e per reidratarla dopo l’esposizione al sole, che tende sempre a seccarla e a renderla un po’ spenta a dispetto dell’abbronzatura appena conquistata che sembra farvi brillare.

Per prepararla vi serviranno anche banana e papaya e un po’ di latte. Il risultato sarà un insieme talmente delizioso, profumato e vagamente esotico che vi verrà voglia di mangiarlo prima ancora di arrivare a spalmarlo sul viso. Se riuscite a resistere alla tentazione di divorare la frutta fresca prima del procedimento, ecco cosa dovete fare.

Preparate, sbucciando e lavando la frutta, meglio se ben fredda di frigo, mezza tazza di anguria, un quarto di papaya e mezza banana. Tagliate tutto a pezzetti e amalgamate con due cucchiai di latte intero, riducendo il composto ad una pasta abbastanza morbida. Applicate sul viso per circa 15-20 minuti e dunque risciacquate e procedete con la vostra normale routine di bellezza quotidiana.

Le proprietà idratanti della papaya, quelle leggermene esfolianti e decisamente rinfrescanti dell’anguria, le capacità emollienti di latte e banana rendono questa maschera davvero ricchissima, un toccasana per la pelle grazie anche alle molte vitamine e al potere nutriente del prodotto fatto in casa, completamente naturale e privo di conservanti e additivi. Per questa ragione va consumata immediatamente, subito dopo la preparazione, per preservare tutte le caratteristiche della frutta evitando alterazioni e perdite di vitamine e freschezza.

Photo Credit | janineomg su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>