MMU: Mineral Make Up, il Trucco Minerale sostenibile

di Cinzia P. 5

Ebbene sì, anche nel fantastico e colorato mondo del Make Up esistono realtà cosmetiche sostenibili, prive di sostanze inquinanti per la persona e l’ambiente. Si tratta di case cosmetiche dall’occhio attento e dall’etica eco-sostenibile, che offrono all’ormai sempre più esigente pubblico femminile il MMU, ossia il Mineral Make Up o Trucco Minerale. Mentre negli Stati Uniti e in Nord Europa il MMU è una realtà consolidata, in Italia fa capolino timidamente tra il pubblico femminile che, dopo averlo provato, pienamente soddisfatto, lo consiglia anche alle amiche, riscuotendo così il meritato successo.

Tra le proposte di varie case cosmetiche possiamo trovare fondotinta, ciprie, bronzer, blush, ombretti, correttori, illuminanti, tutti prodotti cosmetici naturali costituiti da pigmenti minerali, ottenuti da pietre e terre minerali finemente polverizzate e micronizzate, assolutamente purissimi, completamente privi di elementi chimici. Quindi niente conservanti, siliconi, ossicloruro di bismuto, nanoparticelle, nickel, parabeni, profumo, alcool, derivati del petrolio o tutto ciò che è frutto di sintesi chimica.

Insomma, prodotti sicuri, privi di allergeni, molto ben tollerati dall’epidermide. Ovviamente, ma non diamolo per scontato, il Mineral Make Up non è testato sugli animali, le case produttrici effettuano i test di dermocompatibilità obbligatori per la produzione sotto controllo medico e unicamente su volontari umani. Generalmente il Make Up Minerale è adatti anche ai vegani, solitamente è indicato se contiene ingredienti non veg, comme ade sempio il colorante alimentare carminio.

Ma attenzione: se nell’INCI del prodotto minerale leggete uno dei seguenti ingredienti: dimethicone, carnauba wax, cetyl dimethicone, trimethylsiloxylicate, triisocetyl citrate, magnesium stearate, zea mays, allantoin, panthenol, lasciate perdere, perché non vi trovate di fronte al vero MMU. Il trucco minerale deve essere composto solo da minerali inorganici: Mica, Titanium Dioxide, Zinc Oxide, Iron Oxides, Ultramarines, Kaolin Clay, Manganese Violet, Silica, Ferric Ferrocyanide, Chromium Oxides, ed essendo i minerali per loro natura inerti non scatenano reazioni chimiche e non si alterano.

Photo Credits | Pampering Mom

Commenti (5)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>