Rachel Weisz, Jennifer Lopez e Gwen Stefani, superstar per L’Oreal

di Lorena Scopelliti 3

L’Oreal ci ha abituato a testimonial d’eccesione: da Milla Jovovich a Jane Fonda, passando per Diane Kruger, Penelope Cruz, Laetitia Casta e Beyoncè Knowles. La scelta è sempre stata verso donne bellissime, questo è certo, ma sempre singolari, uniche nel loro genere, mai convenzionali o banali, sempre con una marcia in più.

L’Oreal è riuscita, nel corso degli anni, a creare un’immagine strepitosa della donna, nelle sue mille sfaccettature, con tutti i difetti umanissimi e bellissimi che ci caratterizzano: pensiamo ai denti non proprio perfetti della Casta, alla morbidezza di Beyoncé, al naso non esattamente francese di Penelope Cruz. Ma senza questi “nei” non sarebbero loro, non sarebbero le donne meravigliose, forti e vincenti che sono in realtà.

L’idea vincente è proprio questa: non accontentarsi di un  bel faccino solo perché ha dei bei lineamenti perfetti e minuti e figura bene su un cartellone pubblicitario, andare oltre lo stereotipo e puntare sul magnetismo che, indiscutibilmente, queste donne hanno. L’Oreal non vuole solo belle e vuote comparse: vuole volti che trasmettano talento, oltre che bellezza. A conferma di tutto ciò Jennifer Lopez, Rachel Weisz e Gwen Stefani sono la nuova, vincente scelta di L’Oreal.

Entrambe cantanti, la Lopez e Stefani non potrebbero essere più diverse, a partire dalla fisicità: Gwen, con quel taglio e colore di capelli straordinariamente platinato, la pelle diafana e le labbra rosso fuoco; Jennifer ambrata, carnale e sensuale. Ma qualcosa, di fondamentale, hanno in comune: sono toste, determinate, intelligenti, brave in ciò che fanno.

Gwen, dopo il grande successo con i No Dubt, ha intrapreso la carriera da solista, confermando il successo anche a livello personale. Ha un favoloso talento visivo, basta guardare un suo qualunque video, per capirlo. E ha uno stile personalissimo e copiatissimo, che puntualmente i tabloid ripropongono, osannandola come icona del look. 

Personalmente ho un vero debole per la Lopez, fin dalla prima volta che la vidi in Out of Sight con George Clooney: mi colpirono la sua intensità e quel corpo così femminile e sfolgorante di curve mozzafiato. Qualunque cosa faccia Jennifer potete star certi che sarà un successo: recita bene, balla alla grande, sforna hit di successo. E’ una macchina nata per il palcoscenico e l’arte. E viene dai “blocks” come affermava in una sua famosissima canzone, il che non può non farcela amare ancora di più!

Rachel Weisz è fuori categoria: ha una bellezza talmente pura, sincera e sensuale che riesce ad annullare qualunque cosa le sia attorno. Ed è una testa pensante, una donna che dice davvero quello che pensa, anche a costo di risultare impopolare. Un’altra “tosta”, insomma. E’ lei che ha scatenato polemiche tra le attrici di Hollywood scagliandosi contro la chirurgia estetica così di moda nell’ambiente del cinema: Rachel affermò che alle attrici il botox dovrebbe essere vietato come agli sportivi gli steroidi. Il facile espediente del ritocco toglie espressività al viso di un attore e, diciamolo, da questo punto di vista non possiamo che essere d’accordo con Rachel!

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>