Lacca per capelli eco-bio: naturale e fai da te

di Anna Cantarella 7

lacca capelli eco-bio naturale fai da te

Tutte le appassionate di prodotti a composizione naturale e a basso impatto ambientale ameranno la mia ricettina di oggi. Si tratta di una lacca per capelli 100% naturale, fatta con ingredienti facilissimi da trovare e che in pochissimo tempo vi permetterà di avere un prodotto di styling fatto in casa, non aggressivo sulla chioma ed abbastanza efficiente. La lacca per capelli in genere contiene numerose sostanze chimiche, a partire dall’alcool, i profumi e il silicone. L’alcol in particolare, evapora facilmente e lascia i capelli perfettamente in piega, però può seccare la chioma, rubare lucentezza ai capelli e a lungo andare rovinarli. Con una lacca eco-bio risolverete il problema di avere a che fare con ingredienti chimici e anche se l’effetto è un po’ meno duraturo, sicuramente non fa male alla salute dei capelli.

Per preparare una lacca per capelli normali o capelli grassi vi servirà un limone non trattato, 150 ml di acqua distillata, 5 grammi di fruttosio ( o zucchero semolato) e due gocce di olio essenziale all’arancio amaro. Sbuccia il  limone; metti da parte la scorza e poi spremi il succo. Metti il succo in una casseruola insieme all’acqua distillata, e sciogli lo zucchero (o il fruttosio) all’interno dell’olio essenziale. Mescola tutto e fai bollire a fuoco dolce  il composto per circa 1 minuto, poi versalo in un contenitore, aggiungi una scorza di limone e fai riposare in frigo per 7 giorni. Trascorso questo tempo, versa la lacca in uno spruzzino, e prima di utilizzarlo sui capelli agitalo per bene.

Se hai i capelli secchi puoi sostituire il limone con l’arancia, di cui utilizzerai il succo e la scorza al posto del limone. Ricorda sempre di agitare bene il flacone prima di utilizzare la lacca: grazie all’alcol contenuto nella scorza degli agrumi e ad una piccola quantità di zucchero, i capelli resteranno in piega in modo naturale e avranno un delizioso profumo agrumato, veramente irresistibile!

Commenti (7)

  1. ciao! bella ricetta e per fortuna semplicissima 🙂
    ma per quanto tempo dovrebbe rimanere utilizzabile?? va tenute sempre in frigo?
    Grazie

  2. Ciao Irene! Rispondo alle tue domande. La lacca si puó conservare a temperatura ambiente anche per un mese perchè il fruttosio è un conservante naturale. Siccome peró – specialmente quando si ha a che fare con prodotti naturali – potrebbe andare a male a causa di sbalzi di temperatura o altri fattori ambientali, ti consiglio di preparare poca lacca, giusto la dose che potrebbe servirti per due settimane. In ogni caso, anche se non dovesse più andare bene, non c’è nessun pericolo di rovinare i capelli. Al massimo farai uno shampoo per rimediare! 😉

  3. Questa ricetta mi ispira tanto. Mi chiedevo…è possibile sostituite l’oe di arancio amaro con quello di arancio dolce?Grazie

    1. @marta: Certo! Puoi utilizzare qualunque oe ti piaccia. I migliori secondo me sono quelli agrumati perchè sono persistenti, però anche lavanda e rosa potrebbero funzionare. Fai tu! 😉

    2. @Anna:
      Grazie. il mio dubbio era l’arancio amaro avesse qualche proprietà che nn ha quello dolce 🙂

    3. @Marta: In realtà io lo avevo scelto per il profumo, ma ogni oe ha le sue proprietà. Se vuoi un effetto illuminante scegli il rosmarino, l’arancio amaro combatte la cute grassa, la lavanda è lenitiva e rilassante, la rosa addolcisce i capelli. Hai solo l’imbarazzo della scelta! 😀

  4. avrei tre domande :
    1) Io come olio essenziale ho quello di finocchio dolce e geranio odoroso..vanno bene comunque?
    2) come noto che il prodotto è andato a male?
    3) in alternativa si possono conservare delle dosi in frezeer? se sì..come scongelarle sena alterarne le proprietà?
    😀 Ti ringrazio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>