I nuovi pennelli viso firmati Dior

di Sara Commenta

La gamma di pennelli Dior si amplia andando a sopperire la mancanza di un pennello per l’applicazione del fondotinta e lo fa in grande, le nuove referenze sono infatti 4, quindi 4 pennelli diversi a seconda della tipologia di fondotinta che si vuole indossare e del grado di copertura che si desidera ottenere.

I nuovi pennelli Dior presentano un nuovo packaging con manico nero anzichè argentato, setole naturali o miste sintetiche e naturali, tagli in alcuni casi decisamente interessanti e prezzi alti ma allineati a quelli dei brush professionali come MAC e Makeup For Ever ad esempio.

Iniziamo con un classico, il Pennello per Fondotinta Fluido Copertura Leggera è infatti a lingua di gatto specifico per l’applicazione di fondotinta fluidi o cremosi, permette di stendere il prodotto in uno strato fine per una copertura leggera ed un effetto naturale.

Altro classico e sempre a copertura leggera il Pennello per Fondotinta in polvere pensato per i compatti in polvere pressata o libera o per le ciprie, è in setole totalemente naturali e permette un effetto uniforme e naturale ed una perfetta aderenza del prodotto sulla pelle.

Sempre per polveri ma destinato a chi desidera una copertura maggiore il Pennello per Fondotinta in polvere Copertura Intensa, si tratta di una sorta di flatbuki a manico lungo e in setole naturali che usato di piatto permette di applicare fondotinta in polvere compatta o libera  e ottenere una copertura da medio ad alta.

Infine il Pennello per Fondotinta fluido Copertura Intensa, che ci ricorda nella forma il Perfect Brush Foundation di Shiseido, destinato all’uso di fondotinta fluidi o in crema permette di ottenere una copertura da medio ad alta ed un risultato al tempo stesso naturale e luminoso.

Photo credit | Sephora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>