Massaggio linfodrenante fai da te, la tecnica

di Emma Commenta

Il massaggio linfrodrenante è una tecnica di massaggio estremamente delicata e piacevole: agisce sul flusso linfatico e presenta innegabili benefici dal punto di vista estetico, ma anche medico riattivando la circolazione e favorendo la rigenerazione dei tessuti.

Utilissimo per contrastare la cellulite e la ritenzione idrica, per attenuare gonfiori o acne, il massaggio linfodrenante è una piacevole esperienza nella spa, ma può essere praticato anche a casa con la semplice applicazione dell’olio o di una crema. 

 

In realtà se molte ricorrono al massaggio linfodrenante come massaggio anticellulite, è pur vero che  l’attrito è un elemento fondamentale per spingere la pelle e i liquidi che ristagnano nel corpo.

COME FARE UN MASSAGGIO LINFODRENANTE 

Vediamo i passi da seguire per un buon massaggio linfodrenante fai da te in casa ricordando che si tratta di un massaggio dolce che va effettuato con piccoli colpi e pressioni leggere delle mani che si muovono e tendono la pelle per stimolare il flusso della linfa attraverso i capillari linfatici.

Rilassatevi e sistematevi in una stanza con una temperatura gradevole. Sdraiatevi su un letto che abbia un sostegno dietro la schiena vestiti nel modo più confortevole possibile e dedicate qualche minuto alla respirazione profonda per potersi rilassare.

Collocate le mani sulla parte bassa del ventre ai lati delle ossa del bacino. Cominciate a massaggiare con delicatezza e muovetevi sempre verso il cuore.

Ora stringete la coscia con le mani e poi scendete verso il ginocchio, spingendo leggermente con le dita poi effettuate la stessa operazione anche sull’altra gamba.

Distendete le mani e appoggiatele sulla gamba piegata poi massaggiate con movimenti rotatori sia all’esterno sia all’interno della gamba. Continuate a ripetere questi movimenti rotatori all’altezza di ogni ginocchio fino ad arrivare al malleolo: continuate a massaggiare.

Alternate la rotazione e lo stretching: stirate delicatamente la pelle per circa un pollice, ma lasciandole ruotare leggermente verso destra o verso sinistra.

Dovrete effettuare un movimento ritmico di pompaggio per stimolare le zone, i nodi principali della linfa: in pratica dovrete premere con le dita e muovere delicatamente la pelle in un cerchio grande quanto una moneta e poi rilasciare la pressione.

Nella parte finale del massaggio dovrete effettuare lo sfioramento, uno stimolo del flusso linfatico attraverso la pelle che viene eseguito delicatamente lasciando scorrere le dita sulla pelle.

photo credits| thinckstock

Offerte e promozioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>