Massaggio ayurvedico, i benefici

di Vale Commenta

Quali sono i benefici del massaggio ayurvedico? Questo tipo di manipolazione è molto apprezzato, anche per tutta la struttura mentale che vi è dietro. Un approccio particolare al benessere che nel corso dei secoli sembra aver mostrato la sua validità.

Riequilibrare l’energia nell’organismo

Secondo la teoria alla quale si ispira il massaggio ayurvedico, il nostro corpo sarebbe influenzato da 3 bioenergie principali chiamate dosha, nello specifico Vata, Pitta e Kapha, che quando si trovano in uno stato di non equilibrio procurerebbero problemi di varia natura all’organismo, sia di tipo psichico che fisico. Questa concezione lo porta a essere elencato, ovviamente, tra le pratiche della medicina alternativa. Per quel che riguarda i massaggi, va detto, anche chi crede poco a questo equilibrio di energie è possibile trarre benefici importanti.

Partiamo da un presupposto: il massaggio ayurvedico deve essere condotto da persone specializzate nello stesso dato che il ripristinare l’equilibrio tra mente e corpo passa per una manipolazione specifica. Capace sia di drenare l’organismo che favorire la circolazione sanguigna. Chi ha provato questa tecnica ha raccontato che il massaggio ayurvedico è in grado di far calare l’ansia e lo stress, combattere l’insonnia, alleggerire le tensioni muscolari, calmare il mal di testa, drenare e quindi sgonfiare gambe e piedi, far diminuire la cellulite, favorire la circolazione e aiutare contro i dolori cervicali e articolari.

Tipi di massaggio ayurvedico

Le tecniche di questo massaggio sono diverse e legate alla parte da trattare e per l’esecuzione vengono usati diversi oli ed erbe aromatiche. Ma quali sono i principali tipi di massaggio ayurvedico?  Il massaggio Shiroabhyanga viene effettuato sul cuoio capelluto ed è utile per prevenire la caduta dei capelli e la formazione della forfora. Lo  Shirodhara avviene su testa e fronte, utile per eliminare affaticamento mentale e senso di pesantezza alla testa.

Abbiamo poi il massaggio Mukhabhyanga specifico per il viso e usato per eliminare lo stress. Aiuta a ossigenare la pelle ed è perfetto per combattere l’insonnia. Il Griva Abhyanga è un toccasana per la cervicale Il Tandabhyanga è specifico per la schiena e le spalle e aiuta a combattere le tensioni mentre i massaggi Antikapha e Gamathi lavorano sulle gambe e sul gonfiore e adiposità localizzate, drenando. L’ Udvartana, sempre drenante, è un massaggio ayurvedico ottimo per chi vuole perdere peso.

Sui piedi si concentra invece il Padabhyanga, eseguito sui piedi con degli oli vegetali per favorire la circolazione sanguigna. Il massaggio Phenakam è d tipo linfodrenante  con lo scopo di eliminare le tossine dall’organismo. Queste sono solo alcune delle tipologie praticate, ricordiamolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>