Massaggi terapeutici contro lo stress

di Vale Commenta

Massaggi terapeutici contro  lo stress? Sì grazie. Soprattutto se questo rende possibile riportare la calma e la tranquillità nella quotidianità. Spesso si sottovaluta quanto la manipolazione muscolare possa essere utile.

Massaggi terapeutici per stare bene

Evitiamo di cadere in depressione e in burn out e aiutiamoci. Soprattutto quando la vita è molto piena e faticosa, aiutarsi con i massaggi terapeutici può rivelarsi la svolta di cui non sapevamo di avere bisogno. Questi non solo sono in grado aiutare le persone a rilassarsi ma sono anche in grado di favorire il buonumore e ovviamente un certo rilassamento muscolare che non fa mai male.

Il primo da provare, tra i massaggi terapeutici, è senza dubbio quello plantare. Qui l’attenzione è concentrata sui piedi che, come insegna la medicina tradizionale cinese, vedono concentrarsi tanti punti di correlazione con gli apparati dell’organismo. Massaggiando quindi i piedi si stimola il benessere olistico della persona, in particolare davanti a problemi di tipo psicosomatico.

Anche il massaggio decontrattturante per la schiena è uno di quelli ai quali non rinunciare. Soprattutto se siamo irrigiditi e doloranti a causa di posture non corrette e contratture muscolari. Un toccasana soprattutto se siamo doloranti tra schiena e collo.  Tra i massaggi terapeutici ai quali non rinunciare, soprattutto se si è particolarmente stressati, vi è quello fatto con fagottini caldi pieni di sale integrale dell’Himalaya. Essi si accompagnano solitamente a un massaggio successivo con olio di mandorla.

Coccoliamoci e rilassiamo i muscoli

Altrettanto interessante, per combattere lo stress è il massaggio californiano. Esso rientra tra quelli riposanti e calmanti perché alterna tutta una serie di movimenti fluidi e dolci, sia profondi che leggeri. E questo porta a un generale aumento del benessere psicofisico della persona che può contare su una vera e propria coccola.

Tra i massaggi terapeutici da provare vi è anche quello connettivale che prevede una mobilizzazione del tessuto connettivo e degli strati più profondi della muscolatura. Esso aiuta con la postura e deve essere condotto da professionisti che sanno come muoversi.

Un classico che non passa mai è il massaggio ayurvedico.  Esso migliora la circolazione sanguigna e linfatica e agisce positivamente sulla colonna vertebrale e sui muscoli. Infine, ma non per importanza, se si è stressati si dovrebbero provare sia il massaggio thailandese che quello svedese. Il primo unisce yoga e riflessologia mentre il secondo è un total body a media pressione, che agisce sulla mente e sulle tensioni muscolari. E’ particolarmente indicato per chi soffre di mal di testa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>