Estate 2022, interventi estetici pre abbronzatura

di Vale Commenta

Estate 2022 alle porte: e la parola d’ordine è prepararsi adeguatamente. E questo può passare anche attraverso degli interventi estetici da condurre prima dell’abbronzatura.

 

No ai rimedi fai da te

È vero, non stiamo per suggerirvi creme e rimedi: oggi vogliamo parlare d’interventi che hanno bisogno della mano di un esperto per essere eseguiti. Importantissimo: affidatevi a medici preparati e a studi adeguati. Il fai da te e il risparmio non sono fattori da tenere in considerazione. Uno dei primi interventi di cui vogliamo parlare per preparare la pelle al sole dell’estate 2022 è la biorivitalizzazione o mesoterapia facciale.

Si tratta dell’iniezione di una molecola in particolare, ovvero l’acido ialuronico. Una volta iniettato nella pelle dà subito vita a un effetto rimpolpante e rigenerante. E’ come se si eseguisse una superidratazione perché consente alla nostra epidermide, d’idratare anche gli strati più profondi della pelle. Questo perché dà modo alle cellule di produrre maggiore collagene, elastina e anche ulteriore acido ialuronico. Ovviamente il medico sarà in grado di scegliere il trattamento più adatto alle caratteristiche della persona.  E prevenendo l’invecchiamento cutaneo si aiuterà la pelle a prepararsi in modo adeguato.

Estate 2022, cosa fare

Per chi vuole qualcosa di più, in questa estate 2022, c’è un evergreen: l’iniezione di botox. Questo approccio consente non solo di spianare le eventuali rughe di espressione ma è perfetto per essere accompagnato anche da filler all’acido ialuronico o da un Prx-t33, il peeling lifting.  È importante, quando ci si avvicina a questi trattamenti, comprendere di non dover esagerare. Preparare la pelle all’estate 2022 non deve essere per forza sinonimo di cambiamento estremo.

Infine, ma non per importanza, sono molte le persone che si preparano all’estate per essere al top con dei trattamenti di carbossiterapia. In questo caso ci si prepara a esporre al sole le gambe e il lato B. Parliamo infatti di un trattamento per eliminare la cellulite che consiste in microiniezioni di anidride carbonica (CO2). L’utilizzo di questo gas sull’epidermide consente di migliorare la circolazione sanguigna dove viene iniettato, stimolando la riabilitazione del microcircolo con conseguente eliminazione dei liquidi in eccesso.

In base alla zona che si decide di trattare, questo tipo di sessioni durano dai 10 ai 30 minuti. I risultati sono ottimali ma bisogna essere consci della presenza di effetti collaterali come arrossamento nell’area, un dolore leggero, sensazione di bruciore e piccoli lividi. La carbossiterapia è apparsa utile anche per combattere le occhiaie, le smagliature, le adiposità di tipo localizzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>