Le modelle senza trucco nelle polaroid di Douglas Perrett

di Lorena Scopelliti Commenta

Non c’è trucco e non c’è inganno: ecco a voi le modelle in versione naked e no-make up fotografate da Douglas Perrett. Gli scatti sono stati raccolti in un libro, dal titolo Wild  Things: la particolarità è che le immagini sono in formato Polaroid che aggiunge un tocco vintage che mette ancor più in risaldo il look naked delle splendide modelle.

Cresce, dunque, l’attenzione verso la naturalezza del look in un contesto che, paradossalmente, è sempre più costruito e artificiale: nell’epoca del botulino, del lifting, della mastoplastica addititiva e dei nasi alla francese finti i consumatori hanno voglia di un ritorno alle origini, in cui i difetti non vengano più messi al bando come fosse qualcosa di cui vergognarsi.

Immaginiamo cosa state pensando: se di nome faccio Miranda Kerr farmi fotografare senza trucco non è poi così difficile! In realtà, quello che emerge dalle Polaroid di Perrett, è l’idea di ragazze normali, semplici, anche con inestetismi abbastanza evidenti: una delle ultime bombe sexy dello show biz, Rosie Huntington-Whiteley, si mostra con il suo naso certamente non perfetto, enfatizzato dallassenza del magico contouring che riesce a camuffarne l’imponenza. Liu Wen e Chanel Imam con borse sotto gli occhi piuttosto importanti e Arizona Muse con occhiaie di stanchezza violacee.

Sulla scia di questo mood nature, continua anche la campagna pubblicitaria denza ritocchi di Make up forever, dopo il successo riscontrato con il lancio avvenuto lo scorso anno: il fondotinta HD è l’unico supporto alla bellezza della modella recentemente scelta come volto dell’ADV (non una professionista del settore, ma una donna normale) e non ci sono fotoritocchi che aiutino a sembrare perfette e levigate durante gli shootings e gli spot.

Questa tendenza è destinata, secondo noi, a continuare e a riscuotere successo: i consumatori sono diventati sempre più consapevoli e l’ostinazione dei brand ad utilizzare photoshop per reclamizzare un prodotto cosmetico comincia a sembrare sempre più una fastidiosa presa in giro!

Photo credit| Trendland foto di Douglas Perrett

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>