Provato per voi: Benefit Erase Paste #3 Deep

di Redazione Commenta

L’Erase Paste di Benefit è un correttore tanto noto quanto controverso, prima di acquistarlo infatti feci alcune ricerche sul web e le recensioni erano piuttosto discordanti.

Decisi comunque di provarlo, soprattutto perchè la tonalità n.3 Deep è un bel arancio difficile da trovare e perfetto per camuffare le occhiaie, ed iniziando ad usarlo compresi il motivo di pareri così diversi tra loro.

L’Erase Paste si presenta in un piccolo vasetto, la texture è in crema e molto corposa quasi grassa ma comunque morbida e facilmente sfumabile ed è proprio la texture che può dare alcuni problemi se non si utilizza il prodotto correttamente.

Sotto l’aspetto dell’efficacia correttiva si tratta senza dubbio di un ottimo prodotto, è infatti molto coprente e dalla resa luminosa ma è necessario fare molta attenzione nell’applicazione.

La texture così corposa infatti causa un accumulo di prodotto nelle pieghe dell’occhio ed inoltre il finish semi-lucido necessità l’applicazione di un velo di cipria che può andare ad enfatizzare ancora di più le pieghe.

Il segreto sta nell’utilizzarne una quantità piccolissima, quasi infinitesimale per fare in modo che il prodotto si fonda con la pelle e non vada ad accumularsi nelle pieghe e la bellezza dell’Erase Paste sta proprio nella capacità di coprire le discromie pur applicato in quantità minime.

L’importante è quindi dosarlo bene e possibilmente fissarlo, solo in questo modo otterrete un buon risultato e avrete un riscontro sulla fama che tutto sommato merita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>