3 errori da non fare con il correttore

Se il vostro problema sono le occhiaie dovete assolutamente sapere quali sono i 3 errori da non fare con il correttore. Si tratta di 3 passetti fondamentali, 3 sbagli che non dovete fare per avere una perfetta copertura dell’occhiaia. Eccovi i nostri consigli:

1. Scegliere un solo correttore

Non è possibile pensare di coprire le occhiaie molto pronunciate utilizzando solo un tipo e un solo colore di correttore. Generalmente per avere una buona copertura servono un correttore aranciato dalla funzione color corrector per neutralizzare gli aloni scuri e poi un correttore più illuminante da applicare nelle zone più scure. Importantissima anche la scelta della texture, che deve essere adatta al tipo di pelle e al tipo di copertura che si desidera. I liquidi generalmente coprono meno, quelli cremosi sono spesso molto coprenti e più idratanti ma non è una regola: oggi il mercato offre soluzioni per qualsiasi problema.

> PRIMER OCCHI CORRETTORE, PICCOLA PANORAMICA E CONSIDERAZIONI

2. Applicare il correttore sotto tutto l’occhio

Guardatevi bene allo specchio: noterete subito che l’occhiaia ha una parte più scura mentre il resto della pelle ha un colore abbastanza naturale. Il correttore va applicato solo sulle zone più scure e non su tutta la parte inferiore dell’occhio, perchè altrimenti l’effetto coprente viene annullato.

> I COLORI DEI CORRETTORI E IL LORO UTILIZZO

3. Non fissare il correttore

Il correttore deve durare a lungo e quindi ha bisogno di essere fissato con un pizzico di cipria. Attenzione però:la cipria deve essere traslucida (senza colore) oppure del colore adatto alla vostra zona occhiaie e soprattutto deve avere la texture giusta per non seccare la zona contorno occhi e per non fare comparire quelle brutte piegoline con gli accumuli di trucco.

Provato per voi: Benefit Erase Paste #3 Deep

Benefit Erase Paste 3 Deep

L’Erase Paste di Benefit è un correttore tanto noto quanto controverso, prima di acquistarlo infatti feci alcune ricerche sul web e le recensioni erano piuttosto discordanti.

Decisi comunque di provarlo, soprattutto perchè la tonalità n.3 Deep è un bel arancio difficile da trovare e perfetto per camuffare le occhiaie, ed iniziando ad usarlo compresi il motivo di pareri così diversi tra loro.

Il makeup luminoso di Nee Make Up con il Brightflash ed i Lipstick

Stop ad imperfezioni e colorito spento con Nee Make Up ed il suo Brightflash Illuminating Cream Concealer, un correttore illuminante formulato per mimetizzare completamente i segni di stanchezza, comprese occhiaie marcate, imperfezioni di grandi e medie dimensioni, macchie e pigmentazioni cutanee.

La sua texture è fluida ed idratante, ricca di vitamina E, vitamina A e acido jaluronico. Non secca le linee d’espressione, permette di ottenere una copertura totale e di lunga durata. 

Chanel Correcteur Perfection, novità 2012

Chanel Correcteur Perfection

Dopo il fondotinta Perfection Lumière, Chanel lancia anche un correttore a lunga tenuta, il nuovo Correcteur Perfection, abbinato al fondotinta per ottenere un incarnato perfetto per una luminosità che dura tutto il giorno.

Si tratta di un correttore fluido con applicatore in spugna ideale per correggere ogni tipo di discromia del viso e del contorno occhi, quindi occhiaie, rossori ed imperfezioni. Si applica direttamente con la spugnetta e si sfuma picchiettando con i polpastrelli.

Provato per voi: Collistar Correttore Effetto Lifting

Parliamo oggi del Correttore Effetto Lifting della Collistar, un prodotto presente nella linea da tempo e che può dare grandi soddisfazioni, ma dipende ovviamente dalle proprie esigenze. Si tratta infatti di un correttore dalle proprietà idratanti, protettive ed anti-invecchiamento, con un effetto lifting pensato per le zone segnate di viso ed occhi, adatto quindi a pelli normali-secche, mature o che presentano i primi segni di espressione, meno adatto invece a chi ha la pelle grassa, soprattutto sul viso.

Provato per voi: Kiko Colour Correction Concealer Wheel

Kiko Colour Correction Concealer WheelCi si lamenta a volte che il correttore non copra abbastanza ma in alcuni casi non dipende dal prodotto in sè ma dal fatto che forse è necessario attuare un altro tipo di correzione. Avevamo parlato qualche tempo fa di come è possibile camuffare diverse tipologie di discromie attraverso correttori che agiscono con compensazione cromatica quindi il verde, giallo, arancio e rosa o lilla.

Vi parlo quindi oggi della Colour Correction Concealer Wheel di Kiko che mi ha incuriosito poichè contiene tutte le tonalità di correttori in un’unica palette ed ha inoltre una texture davvero particolare.

Le novità della linea Even Better di Clinique

Clinique Even Better ConcealerDopo avervi parlato della nuova Even Better Dark Spor Correcting Hand Cream SPF15, una crema idratante specifica per prevenire ed attenuare le macchie delle mani, vi presentiamo oggi altre due novità relative alla linea Even Better di Clinique e che riguardano nello specifico make up e trattamento viso.

Sono già disponibili in profumeria dallo scorso mese l’Even Better Concealer e l’Even Better Skin Tone Correcting Lotion SPF20, vediamoli insieme nel dettaglio.

I colori dei correttori ed il loro utilizzo

CorrettoriNell’uso comune è sicuramente più diffusa l’applicazione del fondotinta rispetto a quella del correttore e questo è dovuto spesso alla convinzione che basti un buon fondo per rendere la base ottimale.

Il correttore al contrario è molto importante per perfezionare localmente l’incarnato e renderlo davvero perfetto e bastano pochi step e poche nozioni per ottenere un buon risultato senza necessariamente ricorrere a tecniche professionali.

I correttori esistono in diverse formule, compatto, stick, fluidi, ma anche in diverse tonalitè, tante quante solo le correzioni possibili.

Stila One Step Correct, correttore tre in uno

correttore Stila One Step Correct

Chiamarlo solo correttore è davvero limitativo: One Step Correct di Stila è in realtà uno di quei prodotti multifunzione che sembrano essere stati inventati per migliorarci la vita. Agisce infatti come un primer per il trucco del viso, come un correttore colorato, come un illuminante. Inoltre contiene anche un siero con proprietà antiage. Cos’altro aspettarsi da un prodotto per il trucco? Impossibile chiedere di più.

O forse sì, uno sforzo alla formula che non sembra particolarmente attenta alla scelta delle materie prime, ma è fino a questo momento praticamente impossibile che un primer possa permettersi di prestare attenzione all’assenza di siliconi, che sono indispensabili per il tipo di prodotto. Chi dunque cerca di stare lontana dai prodotti che ne sono letteralmente farciti non troverà un fedele alleato. Chi invece cerca un aiuto multitasking che con un solo gesto risolva tutti i problemi dell’incarnato prima di stendere il trucco, ha appena trovato il suo nuovo potenziale amore.

Revlon PhotoReady ora è anche cipria e correttore

Revlon PhotoReady Makeup

E’ passato quasi un anno ormai dal lancio del PhotoReady Makeup di Revlon, un fondotinta dalla buona resa soprattutto per chi desidera rendere omogeneo e luminoso l’incarnato, e che ha sin da subito molto incuriosito soprattutto perchè molte hanno visto in questo prodotto una possibile versione economica del più costoso e famoso HD Foundation di Makeup For Ever.

A prescindere da eventuali paragoni, il PhotoReady ha delle caratteristiche davvero interessanti: adatto a tutti i tipi di pelle, finish satinato luminoso, minimizza le imperfezioni, leggero e confortevole sulla pelle, oil free e disponibile sia nella versione fluida che compatta, ed è riuscito a conquistare molti riscontri positivi da parte delle consumatrici che accoglieranno con piacere la notizia dell’ampliamento della linea PhotoReady con un correttore ed una cipria.

Video tutorial, il perfetto look Marilyn Monroe

Impossibile non subire il fascino di Marilyn Monroe. Anche chi non ama le bionde o le forme morbide, di fronte a una sua foto rimane incantato: perfetto equilibrio tra estrema sensualità e dolcezza, nell’incarnato e occhi malinconici, bocca scarlatta e fisico prorompente, rigoglioso di femminilità.

Diva sfortunata e bellissima, ci ha lasciato in eredità uno stile inconfondibile sia nel make up sia nella filosofia di vita: oggi vedremo come replicare, in modo estremamente sofisticato, il suo celeberrimo trucco. Non pensiate che sia portabile solo in inverno: scaldando l’incarnato con un bronzer e scegliendo un lipstick tomato è perfetto anche per le frizzanti serate estive.

Tecniche di make up correttivo

tecniche make up correttivo per un incarnato radioso e senza imperfezioni

Brufoli, acne, cicatrice da acne, vitiligine, angiomi, rossori, couperose, rosacea: le imperfezioni che possono affliggere il nostro viso sono molteplici, spesso causa di forte malessere psicologico a tal punto da inficiare (quando l’inestetismo si presenta aggressivo) sani rapporti interpersonali e la conquista di un sano equilibrio interiore.

No, non stiamo esagerando: non riconoscersi allo specchio o, peggio, non accettare l’immagine che ne viene riflessa è causa di vari disturbi e problemi interiori. Non è certo di questo che parleremo nel post, poiché non ci compete e non è nostro compito: vedremo invece come fare per camuffare le imperfezioni che ci affliggono, più o meno gravi essi siano: sentirsi più belle vuol dire anche vivere meglio! 

Video tutorial, quando il make up non è solo una faccenda da donne

http://www.youtube.com/watch?v=2RtSMwyCuhc&feature=player_embedded

Non storcete il naso: chi stabilisce che a truccarsi debbano essere solo le donne? Non stiamo certo parlando di Keith Richards o Brian Molko, che usano il make up per sottolineare il loro lato rock e anticonvenzionale, calcando la mano sul trucco occhi nero e sbavato: parliamo più di Johnny Depp, che sta miracolosamente bene e diventa ancora più sexy con un filo di kohl e, più in generale, di tutte le celebs appartenenti al genere maschile che per le loro apparizioni pubbliche non rinunciano a perfezionare l’incarnato e a cancellare le imperfezioni.

La bravura dei maschietti in tale ambito è ben rappresentata da un vero guru tra i tutorialist: Gossmakeupartist, che si destreggia tra pennelli e ombretti come pochi, facendo contestualmente sfoggio di bicipiti curati e perfetti e un viso dai tratti e toni anglosassoni molto hot. Cancellare le occhiaie, i segni dell’acne e le imperfezioni non è da femminucce: vuol dire semplicemente aver cura del proprio aspetto e volersi bene. 

Pupa Luminys Touch, nuovo correttore illuminante viso effetto luce

Pupa Luminys Touch correttore illuminanteE’ bene innanzitutto sfatare un mito: i correttori illuminanti non sono correttori del colorito e non sono quindi adatti ad agire su discromie quali macchie, brufoli, occhiaie profonde ed accentuate e rossori, ma sono dei prodotti specifici dalla coprenza medio-bassa per correggere le zone d’ombra ed illuminare il viso.

Vengono quindi applicati a piccoli tocchi in punti strategici per esaltare i punti luce e dare un’effetto luminoso, fresco riposato.

Il re indiscusso dei correttori illuminanti è senza dubbio il Touche Eclat di Yves Saint Laurent seguito dall’altrettanto elegante e costoso Precious Light di Guerlain e finalmente una buona ed alletante proposta arriva da Pupa con il suo nuovo Luminys Touch ad un prezzo decisamente più accessibile.

I kit make up di salvataggio firmati Benefit

Kit correttori e illuminanti Benefit confessions of a concealaholic

Non a tutte piace avere gli stipetti del bagno invasi di mille prodotti per il trucco. Moltissime puntano alla praticità e alla versatilità delle confezioni, per risparmiare spazio e, spesso,  anche denaro. Quando pensiamo a una palette solitamente ci vengono in mente gli ombretti: in effetti è la tipologia più diffusa di assemblaggio di vari prodotti in un unico case.

Ma Benefit, marchio distribuito in Italia esclusivamente da Sephora, fa molto di più: anziché limitarsi ad accostare tipologie identiche di utilizzo, va oltre e unisce correttori o illuminanti a ombretti, primer e tinte multipurpose. Praticissimi anche da portare con sè per i ritocchi, il top per un beauty basic ma completo se dobbiamo partire per un week-end: impossibile resistere, grazie al packaging sempre così curato, dal sapore anni Cinquanta, allegro e coloratissimo.Vediamo adesso tre di queste meraviglie!