Provato per voi: Clinique Chubby Stick Woppin’ Watermelon e Graped Up

di isayblog4 Commenta

Per il makeup in estate le parole d’ordine sono luminosità, leggerezza, comfort, il look diventa più naturale ma non per questo meno elegante e si desiderano quindi prodotti che riescano in un semplice gesto ad interpretare questa voglia di nude che esalti l’abbronzatura e ci faccia apparire comunque curate e raggianti.

Per questo vi parlo oggi dei Chubby Stick di Clinique ed in particolare delle tonalità Woppin’ Watermelon e Graped Up, due nuance che evocano letteralmente l’estate e che riescono a mettere in risalto le labbra con naturalezza e massimo comfort.

Ottima innanzitutto la formula a base di mango ed olio di avocado, lo stick infatti scorre piacevolmente sulle labbra donando immediatamente una sensazione di morbidezza ed idratazione, ideale in ogni stagione dell’anno e quindi anche in estate quando l’esposizione solare può provocare disidratazione.

Il finish è decisamente sheer, la resa è quindi in trasparenza, ma molto luminoso senza un eccessivo effetto specchio, questo dona alle labbra luminosità ma con naturalezza.

Il Woppin’ Watermelon è un pesca rosato fresco e succoso, una tonalità passpartout da abbinare a tantissimi look per dare un velo di colore alle labbra e ravvivarle, mentre il Graped Up è perfetto per il classico sunkissed look per esaltare l’abbronzatura, si tratta infatti di un color caramello vagamente rosato da abbinare ad esempio ad un trucco occhi dorato o bronzo.

Il packaging e semplice e funzionale, i Chubby Stick hanno infatti la mina retraibile e sono perfetti da portare con sè in borsetta, soprattutto perchè la formula idratante e cremosa, ed il finish trasparente non li rendono molto durevoli ed hanno bisogno quindi di essere riapplicati durante il giorno, ma ogni volta è un vero piacere per le labbra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>