Un taglio solidale: a Milano contro la crisi

di Anna Cantarella Commenta

Un taglio solidaleIn tempi di crisi si sa, il primo gesto per risparmiare è tagliare le spese futili. E se si tratta di restare a galla, le donne che affrontano licenziamenti e precariato sono disposte a rinunciare al parrucchiere per riuscire ad arrivare indenni all’ultima settimana del mese. L’iniziativa “Un taglio solidale” nasce proprio per venire incontro a donne e acconciatori. Al prezzo simbolico di 8 euro, giorno 15 gennaio a Milano nei saloni Glamour e Urbanomania (Glamour, via Plinio 39 (entrata Via E. Nöe 2), 20133 Milano, Urbanomania, Alzaia Naviglio Grande 34, 20144 Milano) sarà possibile avere un servizio di taglio e piega per chi non può permettersi di pagare il prezzo di listino.

La giornata scelta per l’iniziativa è il terzo mercoledì del mese, il periodo in cui ci si avvicina all’ultima settimana e cresce l’ansia di arrivare a fine mese con il conto in rosso. Ci si può prenotare direttamente dal sito dell’iniziativa (www.untagliosolidale.org) durante la prima settimana di ogni mese, selezionando dall’elenco degli acconciatori che aderiscono all’iniziativa quello più vicino a noi. Non vi resta che aspettare di essere contattate, oppure prenotarvi per il mese successivo nel caso i posti fossero esauriti.

Il progetto “Un taglio solidale” è più che un’iniziativa per il taglio della spesa. Degli 8 euro che riceveranno i saloni infatti, 3 euro saranno devoluti al C.A.M. Centro di Ascolto Uomini Maltrattanti, un servizio di prima accoglienza e presa in carico per uomini che dopo essere stati autori di maltrattamenti sulle donne, hanno deciso di intraprendere un percorso di cambiamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>