Sanremo 2015 terza serata, i look delle cantanti

di Anna Cantarella Commenta

Per tradizione la terza serata del Festival di Sanremo, quella dedicata alle cover, è senza dubbio la più avvincente della gara. E anche a Sanremo 2015 si è ripetuto lo stesso miracolo per cui le vecchie canzoni mostrano in modo inclemente quando siano squallide quelle in gara. E adesso veniamo alle pagelle dei look delle cantanti in gara. Premesso che, come al solito, non ci sembra di aver visto meraviglie, siamo pronte a stilare la classifica delle pettinature più elaborate.

Il primo posto, ma solo per semplicità, va alla pettinatura di Irene Grandi che non potendo giocare con la lunghezza dei suoi capelli ha pensato bene di giocare con la lunghezza del ciuffo, E allora vai con il raccolto spettinato e il ciuffo lungo che accarezza il volto da un lato. Per niente rock, ma carino.

A Chiara Galiazzo va il premio per il miglior colore (naturale si spera!). I capelli rosso carota le stanno molto bene ma lei non sembrava molto a suo agio con il side-hair della pettinatura. Ogni tanto litigava con i capelli, ogni tanto si girava e si notavano le forcine. Insomma, Chiara non ha ancora l’atteggiamento da diva.

Chi invece sa come si comporta una diva è Anna Tatangelo, che ha scelto un faux bob (finto caschetto) con onde in stile diva di Hollywood che la faceva apparire 20 anni più grande. La telecamera si avvicina al volto e… voilà! Sul lato destro si vedono nettamente le forcine, e alcune stanno pure per cadere. Insomma…la muchacha sexy ha toppato un’altra volta.

Ultima, ma non ultima, è Nina Zilli a cui va il nostro plauso per aver scelto anche lei un faux bob, che però a differenza di quello della Tatangelo si distingue molto per originalità. Era molto cotonato, asimmetico e con grande ciuffo. Un misto tra un raccolto morbido e un finto caschetto. A noi sembra l’idea migliore di tutta la serata.

Photo Credit| Rai tv

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>