Gravidanza: i trattamenti di bellezza da evitare

di Giada Aramu 3

Le donne in gravidanza sono davvero bellissime: il loro viso gioiso e il loro corpo, simbolo di un evento lieto che presto farà la gioia di una nuova mamma e un nuovo papà, non avrebbero bisogno di alcun aiuto per conquistare bellezza. Eppure, spesso anche per colpa dei cambiamenti del nostro corpo, risulta davvero difficile non cedere alla tentazione di ricorrere a qualche trattamento di bellezza. Quello che però non molte donne sanno è che alcuni di questi trattamenti sono sconsigliati per le donne incinta a causa dei prodotti chimici impiegati e presenti nella composizione; per questo motivo, noi di LeShampiste abbiamo pensato di indicarvi qui, in una lista completa, tutte le cure estetiche che sarebbe meglio evitare durante le periodo della gestazione.

– No ai saponi di lusso:  Una ricerca tedesca ha testato i prodotti dedicati alla toeletta femminile riscontrando come, soprattutto nei prodotti che vengono usati durante il bagno, i saponi di lusso contengano sostanze chimiche più aggressive rispetto ai saponi più economici che, per mantenere basso il prezzo del prodotto, sarebbero più portati all’uso di elementi naturali e meno sofisticati. Una buona notizia che farà la fortuna della nostra pelle e anche del nostro portafogli.

– Sì alla manicure, ma solo se naturale: Avevamo già affrontato con un post l’importanza di scegliere smalti e prodotti per la manicure privi di agenti chimici e le ultime ricerche made in Usa non hanno mancato di darci ragione. Il cosiddetto “trio tossico” composto da Formaldeide, Toluene e dibutyl Phthalate avrebbero causato molti aborti spontanei in alcuni centri dedicati alla mancure e cura delle unghie.

Abbronzante Spray: Una bella tintarella dona sempre un aspetto sano ed è molto piacevole da sfoggiare. Se l’abbronzatura conquistata con i raggi solari però è cancerogena, quella realizzata con lo spray viene considerata meno pericolosa per la pelle. Non si sono messi però in conto le sostanze chimiche sprigionate nell’aria durante l’emissione del colore e sarebbero proprio questi gli agneti chimici pericolosi per la salute del piccolo che potrebbe correre il rischio di riscontrare mutazioni genetiche con gravissime conseguenze. Allo stesso modo, anche se per un risultato finale differente, lo sbiancamento della pelle potrebbe diventare molto pericoloso per la salute del bambino. La soluzione? Attendete il parto prima di sottoportvi ad entrambi i trattamenti.

Depilazione definitiva: Nonostante non sia ancora stato riscontrato l’uso di elementi chimici dannosi per  il feto e la gravidanza, gli esperti consigliano alle donne di non rischiare e di rimandare il trattamento a un momento post-partum.

[Photo Credits fashionmasti]

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>