Piccola guida per capelli super luminosi!

di Anna Cantarella 12

Avete mai notato che le attrici e le modelle delle pubblicità hanno sempre i capelli più lucenti dei vostri? E ogni volta vi chiedete come fanno? Io me lo chiedo sempre. Continuiamo a prenderci cura dei nostri capelli con maschere, lozioni, protezioni dal caldo e dal freddo, creme e molto altro ancora, eppure non riusciamo mai ad ottenere dei capelli luminosi come quelli delle copertine. La scarsa luminosità dei capelli è dovuta alle asperità della fibra del singolo capello. Questo perchè più liscia è la cuticola del capello, più luce riflette. Quando una cuticola è danneggiata, la luce viene assorbita nelle minuscole crepe e fessure, rendendo i capelli  spenti. Per avere una super brillantezza dunque, è necessario riempire quelle crepe e utilizzare tecniche di styling che lisciano la cuticola, invece di stressarla.  Per mettere fine all’invidia una volta per tutte, qui potrete trovare delle soluzioni per ottenere dei capelli luminosi in poche mosse.

Prima di tutto bisogna considerare il tipo di capello: molto spesso la struttura dei capelli lisci è più lucente rispetto a quelli ricci, allo stesso modo i capelli scuri tendono ad essere più luminosi rispetto a quelli biondi. I rimedi per i vostri capelli si possono trovare in queste semplici soluzioni.

Capelli ricci

1. Idratare: i capelli ricci tendono ad essere più secchi dei capelli lisci e la cuticola è un po ‘più ruvida. Utilizzare uno shampoo e un balsamo idratante (provate la linea Garnier Fructis Hydra ricci) di sicuro è  un rimedio per farli brillare di più. Anche l’umidità dà ai capelli ricci po ‘di peso in più, che aiuta a prevenire l’effetto crespo. Per mantenere sani i capelli e con un aspetto lucido, fate lo shampoo solo a giorni alterni e nei giorni in cui non lavate i capelli usate prodotti a base di oli naturali, come l’olio di Argan per nutrirli.

2. Preparare: prima dello styling, applicate un siero o una crema per i ricci con esaltatori di brillantezza per riparare eventuali lacune nella luminosità delle cuticole. Il siero o la crema districante rende più facile districarli, così si evita anche la rottura dei capelli. Infine usate un pettine a denti larghi per cospargere il prodotto in tutta la capigliatura, perché questo renderà le cuticole più “pianeggianti”.

3. Asciugare: cercate di arrotolare le ciocche di capelli intorno alle dita per regolarizzare la forma dei ricci, in modo che sembrino più uniformi. Asciugate i capelli con il diffusore e se la temperatura ve lo permette, potete finire di asciugarli all’aria per ridurre i danni da calore. Una volta che le radici sono asciutte, se volete potete spruzzare sui capelli uno spray lucidante. 

Capelli lisci

1. Pulizia profonda: una volta alla settimana, utilizzate uno shampoo di pulizia profonda per rimuovere l’accumulo di grasso e di prodotti. Prima di lavarli applicate una piccola quantità di balsamo sui capelli, dal livello delle orecchie fino alle punte, per fornire una barriera protettiva sui capelli che aiuta a prevenire la formazione di doppie punte”. Quindi applicate lo shampoo solo per le radici, insaponate, sciacquate tutto per bene.  Concludete il risciacquo con acqua fredda per sigillare e lisciare la cuticola.

2. Preparazione: tamponate i capelli umidi con un’asciugamani asciutto, quindi applicate un latte lucidante, come  Latte anti-crespo lucidante Outshine di Redken, e spargetelo sui capelli con un pettine a denti. Così eviterete l’effetto sgradevole dei capelli secchi e spenti.

3.  Asciugatura: fissate la bocchetta del vostro asciugacapelli e puntate il flusso d’aria sui capelli dall’alto verso il basso; in questo modo la cuticola si liscia lasciando i capelli lucenti. Termina con un soffio di aria fredda. Una volta asciutti, strofina un po’ più di latte lucidante sulle estremità dei capelli.

Photo Credit| Flirtskirt

Commenti (12)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>