Gambe riposate, come scegliere il tacco giusto

di Vale Commenta

Per avere delle gambe riposate è necessario, tra le altre cose, essere in grado di scegliere delle scarpe con il tacco giusto: i nostri piedi infatti hanno bisogno di appoggiarsi nel modo migliore al terreno per consentire agli arti inferiori di non stancarsi troppo.

Attenzione ai tacchi troppo alti

Quando si seleziona un tipo di scarpa, quindi, bisogna non solo badare all’estetica della stessa ma verificare che la sua conformazione si adatti al proprio piede: sarà da questa scelta in particolare che dipenderà il benessere delle gambe per tutto il giorno.

Quando si parla di scarpe da donna il primo pensiero va al tacco a spillo: si tratta sicuramente della tipologia di scarpa più desiderata, ma bisogna tenere da conto che è praticamente impossibile passare più di qualche ora con questo tipo di calzatura i piedi. Soprattutto il tacco 12 deve essere indossato il meno possibile, dato che costringe la persona a mantenere una posizione innaturale e fa concentrare tutto il peso del corpo sulle falangi. Per avere delle gambe riposate quindi il tacco a spillo deve essere tenuto il più possibile a debita distanza a meno di grandi occasioni.

Una scarpa giusta ed elegante allo stesso tempo da donna è la decolté: se si prende in considerazione un tacco che arriva fino a 5 cm massimo si otterrà allo stesso tempo sia una calzatura elegante da portare in qualsiasi contesto formale o meno, sia la salvaguardia della salute delle proprie gambe e dell’organismo in generale, venendo distribuito adeguatamente il peso.

Trovare un compromesso e considerare le scarpe basse

Sempre pensando a delle scarpe con i tacchi, con molta probabilità il compromesso migliore che si possa raggiungere tra eleganza e benessere per le gambe è la calzatura dal tacco grosso e questo avviene perché a prescindere dall’altezza, il piede riesce a rimanere abbastanza stabile nel suo incedere. Questo tipo di calzature è infatti perfetto sia per una giornata in ufficio che per presenziare a qualsiasi evento. Anche in questo caso però è sempre meglio non indossarle per tutto il giorno, se si vogliono avere dei piedi in salute e delle gambe non distrutte dallo sforzo di sostenere il corpo.

Da evitare se possibile le open toe: si tratta di calzature che costringono le dita dei piedi a posizioni innaturali incapaci di sostenere adeguatamente il peso del corpo. infine ma non per importanza è necessario parlare di quelle scarpe che il tacco non lo hanno: non bisogna disdegnare per partito preso le ballerine e le sneakers. Soprattutto queste ultime infatti sono in grado di ammortizzare perfettamente il peso della persona e sostenerla in qualsiasi attività questa debba eseguire. i diversi modelli in vendita tra le altre cose, sono in grado di rispondere a qualsiasi esigenza legata all’estetica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>