La Roche Posay solari Anthelios XL, novità 2011

di Lorena Scopelliti 5

Arrivate a ridosso dell’estate, con il sole che fa capolino con il suo rinvigorente tepore, la voglia di fare le lucertole è forte. Alcune persone, me compresa, per varie ragioni e dopo attenta riflessione hanno deciso di non abbronzarsi più, ma per la maggior parte l’abbronzatura è un must, quasi un impegno da rispettare. Dunque: via libera, ma con saggezza e criterio.

Ricordiamoci che le radiazioni solari, oltre a essere possibile causa di tumori e melasma, sono certamente uno dei fattori più  aggressivi che causano l’invecchiamento precoce della pelle. Per non parlare dell’insorgenza delle macchie cutanee, che è difficilissimo poter eliminate, una volta formatesi. Scegliere una protezione solare è importantissimo: molte sottovalutano i rischi e si ostinano ad esporsi al sole senza protezione o, peggio, cosparse di miscele di olii abbronzanti.

Una garanzia per la scelta è recarsi in farmacia. In particolare i solari proposti da La Roche Posay sono di indubbia qualità. Le novità, per quest’anno, prevedono formulazioni studiate appositamente per la pelle sensibile o allergica al sole e un PPD potenziato per proteggerci dai raggi UVA.

Comiciamo con un mini glossario. SPF è una sigla che sta per Sun Protection Factor; solitamente viene indicato con una cifra (5, 20, 30, 40, 50), indica la protezione offerta contro i raggi UVB e la cifra dichiarata corrisponde un numero di ore di esposizione ai raggi ultravioletti che il prodotto garantisce senza che si verifichino reazioni avverse (scottature, eczemi, ecc.). L’applicazione di un solare è consigliata almeno ogni due ore, se si è in spiaggia anche con maggiore frequanza e obbligatoriamente dopo ogni bagno. Il PPD è il Persistent Pigment Darkening, ed è lo schermo presente contro i raggi più subdoli e pericolosi, ossia gli UVA

Il livello di protezione consigliato dalla Raccomandazione Europea stabilisce che il rapporto tra i due fattori debba essere SPF/PPD ≤3 Anthelios va oltre e assicura un rapporto ≤2, che arriva fino a un indice PPD 42. La protezione UVA è dunque potenziata per proteggere in profondità e prevenire le allergie solari. L’innovazione è un sistema filtrante di nuova generazione perfettamente stabilizzato, risultato di una nuova associazione sinergica di filtri fotostabili: Mexoryl® Sx + Tinosorb® S+ Eldew® (un nuovo olio fotostabilizzante di origine naturale). La protezione UVA è così rinforzata grazie al nuovo indice PPD più elevato per prevenire le allergie solari; la nuova linea di solari La Roche Posay ha un ridotto contenuto di filtri chimici, non è comedogeno, è senza parabeni e profumo, quindi ad elevata tollerabilità.
Ecco le nuove protezioni solari:  
  •  Anthelios XL crema morbida SPF 5o+/PPD 42: idratante, non grassa, resiste fino a quattro bagni. Una nuova tecnologia brevettata “anti-migrazione” impedisce alla crema di “migrare” negli occhi, evitando così i tipici fastidi e bruciori.
  • Anthelios XL crema morbida colorata SPF 50+/PPD 39: ideale per chi desidera un effetto abbronzato sin dalla prima esposizione o per chi presenta discromie cutanee e desidera uniformare il colorito. Texture ultra-morbida, non grassa, molto resistente all’acqua
  • Anthelios Crema morbida SPF 30/PPD 19: protezione solare media
  • Anthelios Crema morbida SPF20/PPD 14: per pelli già abbronzate

Ricordiamoci che è importante proteggersi fin dai primi giorni di primavera, anche in condizioni di tempo nuvoloso e durante l’intero arco della giornata. Le parole d’ordine sono prevenire e proteggere: la nostra pelle ringrazierà!

 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

 

 

Commenti (5)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>