Pelle mista: come prendersi cura della zona T

di Redazione Commenta

Siamo in tante a poterci lamentare d’avere pelle mista che pone tutti i problemi, in un sol colpo, di qualunque tipo di pelle: dalle zone normali si passa ad aree aride per non parlare del cruccio di sempre, la famigerata zona T, che tende a lucidarsi, è spesso impura e difficile da tenere sotto controllo, perché sgrassando troppo si ottiene il temibile effetto rebound, quando la pelle reagisce producendo un eccesso di sebo se l’abbiamo privata della sua naturale protezione. Ma allora come comportarsi?

Il trucco è rassegnarsi ad usare prodotti differenziati per le diverse aree del proprio viso, imparando ad individuare quali sono le zone secche e quali quelle a tendenza grassa, scegliendo dunque una beauty routine che ne comprende due diverse, a volte persino tre. Ci vuole pazienza ma i risultati non tarderanno a vedersi, perché spesso basta cambiare l’uso di un prodotto che non appare adatto ad ogni area del viso per risolvere il problema.

Utilizzate preferibilmente un detergente delicato, senza saponi o con tensioattivi che non aggrediscono la pelle, in modo da poter scegliere un unico prodotto per la pulizia. Evitate di struccarvi con prodotti oleosi su tutto il viso, riservando i bifasici solo a occhi e labbra. L’ideale per il viso sarebbe struccarsi con il panno di microfibra, che è delicato ma efficace e non comporta l’uso di prodotti che lasciano residui sulla pelle, perché si usa con semplice acqua calda.

Per l’idratazione invece scegliete prodotti diverse per la zona T e il resto del viso. Meglio una formulazione in siero o in gel per l’area che tende a ingrassarsi. Non trascurate l’idratazione in questa zona, perché anche se naturalmente più ricca d’acqua e grasso ha comunque bisogno di essere protetta.

Quando fate una maschera al viso evitate la zona T se è molto ricca. Lo stesso vale per le creme antirughe e i prodotti molto nutrienti: mai su naso, fronte e mento a meno che non abbiano una formulazione specifica per pelli grasse o a tendenza mista. E quando siete fuori? Portate con voi la cipria opacizzante. Quella che funziona meglio è la cosiddetta HD, una polvere molto sottile a base di silica. Essendo generalmente in polvere libera potete portarne un po’ con voi caricando un pennellone di quelli con piccolo serbatoio, per avere con sé la giusta quantità per i ritocchi senza riempire la borsa.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>