Pelle grassa, scegliere una crema opacizzante

di Vale Commenta

Per prendersi cura di un viso caratterizzato da pelle grassa, la scelta migliore da compiere è quella di inserire all’interno della propria beauty routine una crema opacizzante: ne esistono di tante tipologie in commercio adatte a qualsiasi esigenza. Vediamo insieme come gestire questo piccolo problema epidermico.

Crema opacizzante perfetta per diverse necessità

Chiunque abbia la pelle del viso mista o grassa sa che con il calore soprattutto vi è il rischio di formazione di aree di lucentezza: queste dipendono dalla secrezione di sebo e dall’apertura dei pori che insieme possono creare una situazione non piacevole dal punto di vista estetico. Quando la pelle brilla e non lo fa per un illuminante è ora di correre ai ripari: questo perché quando la pelle è della tipologia sopra descritta viene prodotta una quantità di sebo più ampia di quella necessaria. Va ricordato infatti che il sebo è una pellicola lipidica naturale, ovvero di grasso, che il nostro organismo produce per proteggere la pelle: il problema nasce quando la stessa viene prodotta in quantità eccessive, rendendo la pelle lucida favorendo la comparsa di imperfezioni.

E’ a questo punto che entra in gioco la crema opacizzante, ovvero un trattamento del viso specifico, messo a  punto per pelli miste e grasse che dà modo di regolare la produzione di sebo e evitare una lucentezza di tipo non estetico. Sono composte in modo tale da avere una texture e una consistenza leggera, per idratare senza creare ulteriori problemi. Esse sono composte da principi attivi di tipo assorbente e sebo-regolatori capaci di far stringere i pori dilatati, affinare la grana della pelle e opacizzare di conseguenza la carnagione.

Attenzione a trattamenti eccessivi per il viso

Come già sottolineato sono moltissimi prodotti che possono adattarsi alle esigenze di chi li usa: quel che bisogna fare è però utilizzarli nel modo giusto e quindi apporre la crema senza compiere errori che potrebbero vanificare il suo utilizzo. Questo significa fare in modo tale che la crema venga spalmata dopo un’accurata detersione del viso, meglio se condotta utilizzando uno struccante delicato e un trattamento tonico. È consigliabile applicare la crema opacizzante al mattino e su tutto il viso:  ovviamente la frequenza del applicazione deve essere calcolata anche in base alla propria pelle.  Se la stessa rischia il seccarsi troppo è bene non provvedere ad un utilizzo giornaliero. Per evitare la produzione di sebo eccessiva bisogna fare attenzione ai bisogni della propria pelle e se si hanno punti neri o brufoli è bene evitare l’esecuzione di scrub che potrebbero irritare ulteriormente l’epidermide e quindi favorire la produzione di sebo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>