Pelle mista e grassa: la beauty routine ideale

di Lorena Scopelliti 1

Pelle mista grassa soluzioni beauty routine

Uno dei crucci maggiori, per chi ha la pelle mista e/o grassa, è la scarsa tenuta del make up: l’inconveniente è legato a un’errata beauty routine, che deve essere specifica per la problematica in questione. 

Per prima cosa, dimenticatevi immediatamente di optare per le soluzioni aggressive: saponi allo zolfo, tonici con alcool e prodotti simili. Se è vero che, nell’immediato, possono dare l’impressione di essere efficaci, alla lunga le concentrazioni di attivi così strong rischiano di peggiorare il problema. Si tratta del famoso effetto rebound: una volta che siamo convinte che la nostra pelle sta beneficiando degli accorgimenti adottati, si ribella scatenandosi in un fiorire di brufoli, unti neri e zone della pelle fortemente disidratate. Per quanto riguarda la detergenza, preferite prodotti non schiumogeni ma in mousse oppure in gel e a risciacquo, come Normaderm Gel detergente  profondo di Vichy, che contiene glicerina e acido salicilico.

Optate per tonici senza alcool, come detto, ma con principi attivi mirati e studiati appositamente per controllare l’eccesso di sebo: l’Eau Floreale Lavanda fine bio di Sanoflore riesce a rinfrescare e a rivitalizzare la pelle esercitando al tempo stesso una delicata azione normalizzatrice grazie all’estratto distillato di lavanda. Un paio di volte alla settimana utilizzate una maschera e un esfoliante che vi aiuti a liberarvi delle cellule morte: Bioderma Sebium Gel è un portento per levigare l’epidermide e renderla più vellutata e purificata. La maschera perfetta per una pelle mista e/o grassa è Masque Puretè di Lierac, che contiene argilla verde assorbente e purificante ed è arricchita con estratti di cedro e di anice stellato: pori minimizzati, pelle morbida e setosa e delicatezza senza pari, unita a una paradisiaca profumazione al gelsomino.

Un siero mirato come Blemish + Age Defense di Skinceuticals vi garantità il top dell’efficacia, perché ha al suo interno LHA, acido salicilico e acido dioico per controllare l’eccesso di sebo, ridurre le imperfezioni e prevenirne la ricomparsa. Acido glicolico e acido citrico attenuano rughe e rughette e levigano la superficie della pelle, riducendo le irregolarità. La crema ideale, infine, deve essere infine leggera e non untuosa, ma garantirvi la giusta idratazione, esattamente come promette Normaderm, che in più vi dà la possibilità di scegliere la versione basic Idratante globale, quella opacizzante Total Mat oppure Anti-Age, studiata per prevenire e correggere le rughe.

 

Commenti (1)

  1. Per la pelle mista, in particolare per quella con vaste zone decisamente secche, è ottimo un prodotto che sto testando proprio in questi giorni: il Savon Boue – Silky Purifing di Kanebo.
    Mi è stato consigliato in quanto la mia pelle è piuttosto secca ai lati e sulle guance e con pori dilatati e qualche problema di lucidità nella zona T. E’ un detergente in forma di crema piuttosto densa che si trasforma in una mousse leggera, ma a me è stato consigliato di utilizzarlo come di maschera, applicandolo solo nella zona T, dalle 2 alle 3 volte alla settimana. Lascia la pelle asciutta e al tempo stesso idratata. Luminosissima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>