Provato per voi: Lush Maisenza

di Sara Commenta

Contiene cannella per scaldare e tanto talco e polenta per esfoliare delicatamente ogni traccia di pelle morta per lasciarvi una pelle luminosa… da fine del mondo! Non vorrete mai più restare senza

Leggere una descrizione del genere unita alla geniale pensata di usare del mais e renderlo talmente efficace da non poterne più fare a meno ed includere entrambi i concetti nel nome, mais enza, ed inoltre ricordare che il mais era l’oro dei maya secondo il cui calendario  quest’anno potrebbe verificarsi la fine del mondo (anche se sappiamo che non è così), così come è da fine del mondo il Maisenza, ha reso per me questo prodotto letteralmente irresistibile.

Innanzitutto una precisazione: nonostante sul sito Lush sia incluso nella categoria Detergenti, il Maisenza non è un detergente ma uno scrub per il viso, e se volete anche per il corpo, è un trattamento da farsi quindi un paio di volte la settimana.

Come per i detergenti Lush, anche in questo caso se ne preleva un pochino, si sfrega tra le mani bagnate e si massaggia quindi sul viso. Emana immediatamente un profumo di pan brioche appena sfornati paradisiaco.

Si risciacqua quindi e la pelle rimane morbida ed estremamente levigata e liscia, ottimo prodotto davvero anche perchè non è affatto aggressivo ed i granuli sono finissimi.

Il barattolino che vedete in foto è senza la tipica etichetta Lush perchè la commessa mi ha detto che le avevano terminate ma se lo acquisterete ovviamente avrà il suo packaging classico compreso di etichetta nera come gli altri prodotti Lush.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>