Spazzola a ioni, a cosa serve

di Anna Cantarella Commenta

Una speciale spazzola che aiuta a proteggere i capelli e a renderli più luminosi

La spazzola a ioni è una assoluta novità che pare avere conquistato molte appassionate di styling e cura dei capelli. Si tratta di una magica spazzola che funziona a pile e agisce come un trattamento riparatore grazie alla sua caratteristi a di emettere ioni che limitano la formazione delle doppie punte e l’effetto crespo.

I suoi punti di forza sono la lisciatura, il trattamento e la brillantezza dei capelli. La spazzola libera degli ioni che riequilibrano l’elettricità della chioma liberando ioni negativi che neutralizzano quelli positivi, che i nostri capelli hanno normalmente ma che sono proprio quelli che fragilizzano la fibra capillare. In questo modo è anche molto più facile eliminare i nodi dei capelli.

La spazzola agli ioni quindi è l’alleato perfetto per chi ha capelli secchi o rovinati e per tutte le fan della lisciatura, che pettinano i capelli con questa spazzola prima di procedere con la piastra o con il brushing in modo da proteggere i capelli dai danni del calore. In estate la spazzola a ioni aiuta a preservare la brillantezza dei capelli, in inverno li protegge dagli sbalzi termici.

Spazzola a ioni come si usa

La spazzola agli ioni si usa esattamente come una spazzola classica, ma sui capelli leggermente umidi prima del brushing. Si può utilizzare anche durante il giorno, sui capelli asciutti, per fare dei ritocchi. Quando si accende la spisa significa che gli ioni sono caricati e la spazzola è pronta per l’uso. L’unico difetto di questo attrezzo è che gli ioni sfumano dopo qualche ora e quindi i suoi effetti di vedono di meno. Inoltre è abbastanza ingombrante e non si può di certo tenere in borsetta per fre dei ritocchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>