Ringiovanire bevendo 3 litri di acqua al giorno: è vero?

Bere 3 litri d’acqua al giorno farebbe ringiovanire di 10 anni. E’ quanto afferma una signora 42, una certa Sarah Smith che sostiene che nel giro di un mese, bevendo 3 litri di acqua al giorno è riuscita a migliorare decisamente la pelle del suo viso, ha eliminato quasi del tutto rughe superficiali e occhiaie, è guarita dal mal di testa frequente ed ha addirittura perso 3 chili senza cambiare il suo regime alimentare.

Ora cerchiamo di capirci qualcosa in più. Certamente è vero che bere acqua fa bene alla pelle del viso, ma non solo. Fa bene anche a tutto l’organismo, aiuta ed eliminare le tossine e i liquidi in eccesso, blocca lo stimolo della fame e aiuta anche a mangiare un po’ di meno e a combattere la ritenzione idrica che causa la cellulite. Vitalità e tonicità della pelle dipendono da  un sufficiente apporto d’acqua così come la sua salute e la sua funzionalità.

Attenzione però: bere tanta acqua fa male. O per meglio dire, bere troppa acqua fa male. Pensate al recente caso della donna ricoverata in ospedale per aver seguito una dieta in cui era obbligata a bere 8 litri d’acqua al giorno: sono esagerazioni che possono davvero far male alla salute e portare a drammatiche conseguenze. Dunque, attenetevi sempre al consiglio del medico e in caso non abbiate altre indicazioni sappiate che bere 2 litri di acqua al giorno è già un’ottima abitudine, che può bastare per avere uno stile di vita sano.

Quanta acqua bisogna bere al giorno per dimagrire? Almeno due litri di sicuro, come consigliato dalla maggior parte dei dietologi.  Ringiovanire a 50 anni, si può? Secondo Sarah Smith è possibile in appena 4 settimane ma noi restiamo abbastanza scettiche.

E voi cosa ne pensate?

 

 

Tricologica, il Trattamento beauty per capelli

Tricologica – azienda leader in Italia nei servizi professionali di bellezza in salone e sponsor ufficiale di Miss Italia 2016 – propone il suo esclusivo Trattamento Beauty che vi promette di avete pelle e capelli all’altezza delle Miss, valorizzando la naturale bellezza della chioma nel rispetto delle esigenze di ognuno.
tricologica-haircare-kit-beauty

Dieta detox, da oggi anche per i capelli

La dieta detox (dieta disintossicante) è un regime alimentare che ha lo scopo di depurare l’organismo dalle tossine che si accumulano a causa del nostro stile di vita, del cibo che mangiamo e anche da altri fattori come lo stress o i farmaci. Depurarsi, liberarsi dalle tossine, mangiare sano, sono principi che valgono non soltanto per la forma fisica ma anche per la salute dei nostri capelli. Noi vi spieghiamo come adottare una dieta detox, o sarebbe meglio dire una beauty routine detox, per avere capelli sani, belli, luminosi.

dieta detox capelli

Come idratare i capelli in modo naturale

Esattamente come facciamo per la pelle del viso e del corpo, è necessario anche idratare i capelli secchi. Mantenere la giusta idratazione della chioma è importante per avere capelli sempre sani e luminosi e per evitare l’orribile effetto crespo che si evidenzia ancora di più quando i capelli sono sciupati. Noi vi suggeriamo alcuni rimedi naturali per idratare i capelli.

come idratare i capelli

Come truccare la pelle secca

trucco pelle secca

Anche se talvolta per stanchezza o pigrizia ce ne dimentichiamo e finiamo per trascurare la nostra pelle sappiamo bene che alla base della sua bellezza che cerchiamo di preservare il più a lungo possibile c’è sempre una buona idratazione. È quanto devono tenere presente soprattutto le donne con pelle secca o a tendenza secca, anche se mista. Non che possa curarsene meno chi ha altri tipi di pelle, ma com’è noto una pelle secca tende a segnarsi con maggiore facilità a causa proprio della minore elasticità, da reintegrare come possiamo.

Una delle conseguenze della pelle secca è anche la peggiore resa del trucco, che sulla pelle disidratata appare più spento, sciatto, spesso segnato anche quando la base non è poi così male come finisce per apparire con il make-up, che pur dovrebbe avere lo scopo di migliorare l’apparenza enfatizzando i punti di forza e mettendo in secondo piano o mascherando i difetti e le imperfezioni. È un controsenso truccarsi senza curarsi minimamente o quasi della pelle, che è la base e il primo passo per la buona riuscita del make-up.

Linea all’acido Ialuronico firmata l’Erbolario

idratazione ottimale con la linea all'acido ialuronico dell'erbolario

E’ da qualche anno che le aziende cosmetiche propongono prodotti innovativi, che puntano essenzialmente su principi attivi dal potere antiossidante: le ultime scoperte in campo cosmetico hanno infatti evidenziato come l’azione dei radicali liberi, insieme all’esposizione solare sbagliata e alla carenza di acqua, siano i fattori che maggiormente incidono sull’invecchiamento cutaneo. Dal punto di vista dell’idratazione, invece, si è andata imponendo la tendenza ad utilizzare l’acido ialuronico, uno dei componenti fondamentali dei tessuti connettivi dell’uomo e degli altri mammiferi.

Meglio dei peptidi, delle ceramidi, del collagene e di tutto ciò che è strettamente antiage, gli antiossidanti e lo ialuronico possono essere utilizzati fin da giovanissime, anche a partire dai 20 anni. Lo ialuronico, in particolare, è perfetto per dissetare la pelle e idratarla senza appesantirla. Un siero a base di questo componente è un toccasana per a pelle, qualunque sia la nostra età anagrafica. Le proposte sul mercato sono ovviamente numerose: in questo articolo parleremo della linea apposita creata dalla ditta l’Erbolario.

Idratazione a 360 gradi con i prodotti Clinique

idratazione a 360 gradi con i prodotti clinique per l'estate 2011

Non c’è una stagione in cui possiamo abbassare la guardia nei confronti della cura della nostra pelle: idratarla è d’obbligo durante l’inverno, perché con il freddo, le basse temperature, il vento e il riscaldamento tende a seccarsi; in estate è il sole, se ci esponiamo, che contribuisce ad aumentare la secchezza e a darci la sensazione che tiri.

D’altro canto la stagione estiva e l’umidità mettono a dura prova l’equilibrio dell’epidermide e capita spesso di ritrovarci la zona T oleosa e lucida. Che fare, dunque, per evitare che i raggi solari e l’aria condizionata la secchino e, dall’altro lato, che l’afa la renda ingestibile dal punto di vista della lucidità? Clinique ci fornisce una risposta, con prodotti mirati, sicuri, privi di parabeni e profumo, adatti anche a chi ha la pelle sensibile o reattiva.

INCI: propyl, benzil, siliconi e ingredienti simili

I cosmetici fanno parte della nostra vita quotidiana e per nostra intendo quella di tutti noi, donne, uomini e bambini. Perché anche il sapone da barba, lo shampoo, il bagnoschiuma, il sapone, il dentifricio, sono tutti prodotti cosmetici, non solo le creme o il make up. Ma chi di voi legge veramente le etichette prima di acquistare un prodotto cosmetico? Purtroppo districarsi nella giungla di microscritte è difficile, spesso anche il prodotto “vegetale” contiene sostanze nocive alla pelle, come abbiamo già visto nel post sul Sodium Lauryl Sulphate.

Tanti prodotti venduti in erboristeria contengono conservanti, emulsionanti, antistatici e stabilizzanti chimici. Le profumazioni dei cosmetici sono contaminate da alcool propilico – Propyl Alcohol o dal Benzil Alcohol, entrambi molto tossici e responsabili di malattie anche gravi. La maggior parte delle creme in commercio contiene Petrolatum, Vaselina, Mineral Oil, Paraffinum liquidum, tutti ingredienti ottenuti dalla raffinazione del petrolio.