Detox autunnale, quali cibi mangiare

di Vale Commenta

Benessere non è sempre sinonimo di creme o make up: per raggiungere questo stato definibile “di grazia” si può anche agire attraverso l’alimentazione dando vita a un bel round di detox autunnale.

Eliminare le tossine per stare meglio

A prescindere da eventuali bagordi, concedersi un percorso di depurazione dalle tossine accumulate è qualcosa che qualsiasi persona dovrebbe concedersi per stare meglio e recuperare energie. Chi non ha problemi di salute specifici potrebbe anche affidarsi a metodi più ortodossi come il digiuno intermittente o la dieta chetogenica. Ma stressarsi eccessivamente quando si può agire in casa con calma e tranquillità non conviene, soprattutto se basta consumare degli alimenti nella propria dieta che possono aiutare un processo di detox non drastico.

E se la prima cosa da fare è evitare il più possibile il cibi fritti e gli zuccheri va detto che anche la cottura alla griglia è da evitare il più possibile per non accumulare tossine nell’organismo mentre è da favorire il consumo di frutta e verdura. La quinoa è senza dubbio uno degli alimenti più adatti da consumare in questo periodo sia perché non possiede glutine sia perché a basso indice glicemico. Importante è anche il ruolo del limone: ricco di vitamina C si tratta di un agrume perfetto per rinforzare il sistema immunitario soprattutto nel periodo autunnale dotato anche di effetti depurativi e antinfiammatori.

Il té verde è una bevanda molto importante per le sue proprietà drenanti e alcalinizzanti, adatte a favorire il buon funzionamento dell’organismo: questa bevanda non è da sottovalutare come alleata contro l’osteoporosi e la debolezza ossea. Esso è utile anche per abbattere il livello di colesterolo nel sangue e combattere i radicali liberi.

Verdure che aiutano il detox

Quando si vuole affrontare un periodo di detox le verdure amare e la cipolla sono parte di una schiera di alimenti perfetti per aiutare l’intero organismo a eliminare le tossine. Cibi come carciofi, scarola, cicoria cime di rapa e indivia belga e ancora indivia riccia e radicchio (meglio se cotti con olio di oliva, aglio e peperoncino perché antinfiammatori anche essi) sono perfetti da inserire nella propria dieta. La cipolla è un drenante perfetto grazie alla sua azione diuretica.

L’aronia è una pianta le cui bacche posseggono una concentrazione di antiossidanti altissima è il tarassaco grazie alla sua azione purificante e antinfiammatoria aiuta il fegato nella sua azione disintossicante. E se semi e germogli aiutano il funzionamento dell’apparato gastrointestinale le alghe ricche di minerali e vitamine sono l’alimento perfetto, in base alla loro tipologia, per curare naturalmente l’organismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>