Ioma, la cosmetica su misura per valutare lo stato della pelle

di isayblog4 Commenta

Come sta, in realtà, la vostra pelle? Conoscere in profondità il suo stato di salute è il primo passo per averla splendida: Ioma, marchio francese da pochi mesi entrato nel mercato italiano, disegna un nuovo futuro per la bellezza della pelle. Provate l’innovativo sistema Ioma da Marionnaud

L’autunno è il periodo migliore per effettuare un check sulla propria pelle: dopo l’estate e l’esposizione solare l’epidermide è stata sottoposta a stress ed è necessario valutare la strategia migliore per ritrovarne l’originario splendore e luminosità. Forse, come molte consumatrici, siete stanche di andare per tentativi: nel migliore dei casi vedrete solo assottigliarsi il vostro portafoglio senza aver ottenuto alcun beneficio. Affidarsi al sentito dire o a una pubblicità particolarmente intrigante, ormai lo sappiamo, è spesso fallimentare, fa solo perdere tempo e denaro.

Se desiderate sapere in modo dettagliato cosa fa bene alla vostra pelle, e quali sono nello specifico le sue particolari esigenze, ritagliatevi dieci minuti e recatevi presso uno dei centri Marionnaud presenti in Italia per sottoporvi a una diagnosi – gratuita e non vincolante. Otterrete in questo modo la vostra Combinaison Beauté ™ che verrà catalogata e memorizzata nella memoria  degli esclusivi devices IOMA: un modo facile, veloce e gratuito per prendervi cura in modo efficace della vostra pelle.

IOMA,  grazie a una tecnologia avanzata miniaturizzata (MEMS), applicata a sistemi di diagnosi brevettati, permette a ogni donna di conoscere la migliore strategia da attuare per ottimizzare lo  stato della propria pelle e di valutarne l’efficacia già dopo il ventottesimo giorno di scrupolosa applicazione dei prodotti IOMA prescritti. Nulla di superfluo, ma una concentrazione record di attivi, senza parabeni, siliconi, coloranti e profumazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>