Maschere viso, come sceglierle

di Vale Commenta

Come scegliere le maschere viso più adeguate? Talvolta ci facciamo convincere dalle pubblicità, altre volte dal prezzo: ma facciamo davvero la scelta giusta per noi e per la nostra pelle? Scopriamolo insieme.

Una coccola per la pelle

Partiamo subito da un presupposto: la maschera per il viso rappresenta un vero e proprio atto di gentilezza che facciamo a noi stessi e alla nostra pelle. Ci aiuta a sembrare più giovani, ad appianare le rughe: addirittura a togliere i segni dello stress quotidiano. Pianificare a seconda della loro “aggressività” una cadenza specifica può essere solo che un’ottima mossa per la salute della nostra pelle.

Ovviamente è necessario prima di tutto ritagliarsi del tempo iniziando con il trattare, ancor prima della scelta della maschera, le nostre palpebre ponendoci sopra delle fettine di cetriolo fresco. Quando nei film vediamo utilizzare questo rimedio per eliminare la stanchezza dal contorno occhi, è perché realmente queste possono aiutare. Il consiglio è quello di tagliarle e metterle nel freezer in modo tale che si possano congelare. La pelle della zona ne guadagnerà in luminosità e anche in tono.

Affrontiamo anche il discorso del tempo di posa delle maschere viso: a meno che non sia indicato in modo differente il tempo di posa classico da seguire è pari a 10-15 minuti. Questo significa che se non si ha abbastanza tempo si dovrà tentare di farla mentre facciamo altre cose per la casa. Non è proprio sinonimo di coccola e relax, ma la pelle del nostro viso ringrazierà per lo sforzo.

Tipi di maschere viso da usare

Se si vogliono eliminare le cellule morte della pelle, una maschera esfoliante è la soluzione migliore. Meglio cercare qualcosa che sia in grado di eseguire un peeling profondo ma non irruento: questo si ottiene con la presenza d’ingredienti naturali come farina di ceci, mela, matcha. Quindi fate attenzione alla formulazione scelta.

Una maschera illuminante è invece perfetta per eliminare i segni dello stress, della stanchezza e dell’inquinamento. Insomma, quella pelle grigiastra tutt’altro che piacevole da vedere: puntate in questo caso a formulazioni con Vitamina C. Se invece macchie solari o acne la fanno da padrona si può puntare a maschere viso sbiancanti con depigmentanti e con inibitori della melanogenesi. Una maschera lenitiva deve essere scelta se la pelle è arrossata e necessitante di sfiammare.

Se si vogliono combattere i segni della stanchezza  e allo stesso tempo rassodare, esistono delle maschere viso liftanti, spesso da conservare in frigorifero, capaci di alleviare la tensione del viso e di tirare la pelle. In modo positivo ovviamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>