Proprietà e benefici delle acque termali La roche Posay e Vichy

di Lorena Scopelliti 8

Esistono due diverse scuole di pensiero: c’è chi sostiene che le acque termali non servano assolutamente a nulla, visto che si tratta appunto di mera “acqua”, e c’è chi ne consiglia vivamente l’utilizzo. Senza sperticarmi troppo in lodi, io appartengo alla seconda categoria, pur essendo stata fino a qualche tempo fa tra le sostenitrici della prima tesi.

Di primo acchito le acque termali non convincono: si tratta di acqua a tutti gli effetti, solo che costa dieci volte di più. Cosa le rende, dunque, diverse? Prima di tutto l’origine: sgorgano da sorgenti che si trovano nel sottosuolo e affiorano in superficie. Sono di provenienza meteorica o marina, penetrano nel sottosuolo che si presenta non uniforme nella sua costituzione. Poi, il contenuto: data la profondità da cui scaturiscono, contengono minerali in percentuali e quantità ben differenti rispetto all’acqua normale.

Le acque termali La Roche Posay e Vichy sono entrambe valide ed efficaci: vediamole più da vicino e scopriamo perché dovremmo sempre avere una confezione a portata di mano.

Cominciamo a parlare di Vichy. Ha il seguente apporto di minerali per litro: 17 sali minerali, 13 oligo elementi:

  • Bicarbonato 4776 mg
  • Calcio 151 mg
  • Magnesio 13 mg
  • Zinco 46 mg
  • Ferro 1 mg

Ed ecco i benefici: stimola le difese dell’organismo e rinforza la tollerabilità cutanea; calma le irritazioni, lenisce la pelle sensibile e rinforza il capitale di difesa della pelle. Rinfresca immediatamente ed è ideale dopo la depilazione o il peeling grazie al suo effetto lenitivo. E’ per questo particolarmente indicata per la pelle sensibile di adulti e bambini.

Immediatamente rinfresca e lenisce: un gesto essenziale per tutte le pelli che hanno bisogno di sollievo, per quelle particolarmente sensibili; per quelle irritate, che tirano, che sono state esposte al sole, al vento o al freddo. L’azione meccanica e dinamica della nebulizzazione provoca un micro-massaggio che potenzia i benefici naturali intrinseci dell’Acqua Termale di Vichy, creando una piacevolissima “nuvola” rinfrescante e calmante.

L’acqua termale La roche Posay ha la seguente composizione:

  • Bicarbonato 387 mg
  • Calcio 149 mg
  • Silicati 31,6 mg
  • Magnesio 4,4 mg
  • Selenio 53 μg
  • Rame/Zinco < 5 μg

L’acqua termale di La RochePosay è il risultato dell’azione dell’acqua piovana sulle rocce ricche di selenio che va poi a mescolarsi con un’acqua profonda e antica che sgorga inalterata da 20mila anni. Il suo ingrediente segreto è il selenio: potente anti-ossidante, dall’azione anti-invecchiamento. Il selenio è un elemento che all’interno dell’organismo interviene in alcuni meccanismi essenziali di difesa dai radicali liberi. È un oligo-elemento, ovvero un elemento essenziale, ma efficace già in piccole quantità.

Come usare l’acqua termale? Dopo l’operazione strucco e tonico, dopo i trattamenti specifici come maschere, scrub e peeling; è ideale per rinfrescarsi e idratare la pelle disidratata da condizioni atmosferiche come caldo, sole, vento e freddo e da condizioni ambientali come aria condizionata e riscaldamento; quando ci troviamo in aereo e l’aria della cabina rende l’epidermide secca e tirante. A sequito della depilazione e dell’esposizione solare. Praticamente si può usare sempre e da chiunque, da tutte le pelli e a tutte le età, senza nessuna controindicazione.

Personalmente preferisco l’acqua termale La Roche Posay, per le sue proprietà anti-ossidanti e anti-invecchiamento: ne conservo una confezione in frigo, una grande in bagno per nebulizzarla dopo la beauty routine e una la porto sempre con me, pronta per essere usata all’occorrenza. Dopo l’uso la pelle è subito più soda e compatta, liscia e rinfrescata. Un prodotto passepartout, semplice e basico, meraviglioso proprio per la sua essenzialità, che non dovrebbe mancare nelle nostre case e nelle nostre borsette!

Commenti (8)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>