Acque termali, quali sono i benefici

di Vale Commenta

Tra gli strumenti utilizzabili nella quotidiana ricerca di benessere vi sono le acque termali: la loro composizione può rappresentare un punto di svolta molto importante per tutti coloro che vogliono curare particolarmente la loro pelle e più in generale il funzionamento dell’organismo.

Acqua termale importante per la salute

Quando pensiamo alle terme di solito pensiamo ad un paradiso in terra, dove è possibile farsi massaggiare, fare bagni caldi o rinfrescanti e più generalmente depurarsi da tutte le tossine che il corpo accumula. Tutto vero: ma bisogna tenere conto anche delle differenti tipologie di acque termali che a seconda della loro composizione chimica avranno effetti differenti sul nostro organismo e sulla nostra pelle. Generalmente le acque termali hanno un effetto calmante, sono caratterizzate da azione antinfiammatoria e antibiotica e non di rado sono di grande aiuto nell’affrontare i problemi come le dermatiti, la psoriasi e l’acne .

Come già anticipato non tutte le acque termali sono uguali e il nostro paese, uno di quelli con più fonti naturali al suo interno, ne è naturale dimostrazione. Tecnicamente parlando, sul territorio italiano, sono riconosciute più di 700 sorgenti minerali fredde e oltre 300 sorgenti termali. L’acqua che sgorga da quest’ultime non contiene solamente minerali sciolti, ma anche una parte definibile organica, composta da microalghe che hanno un’azione idratante e lenitiva.

Acqua termale contro acne e fragilità capillare

Prendiamo ad esempio le acque salsobromoiodiche: la loro maggiore azione è quella di vasoprotezione, fattore che le rende perfette per combattere la cellulite e tutti quegli inestetismi legati ad un funzionamento non perfetto del microcircolo. La dose di iodio al loro interno consente di combattere la fragilità capillare e l’insufficienza veno-linfatica.

Tra le varietà di acqua termale presenti nel nostro paese vi sono quelle carboniche: anche esse sono utilizzate spesso per combattere le insufficienze veno-linfatiche mentre quelle sulfuree-solfati sono una mano santa per curare le pelli grasse, per combattere l’acne e sono di particolare importanza perché in grado di attivare il turnover cellulare grazie al loro effetto rigenerativo.

Come è possibile comprendere le acque termali sono utilizzate spesso anche in cosmesi, non solo per trattamenti specifici ma per la creazione di prodotti che possono essere utilizzati anche all’esterno delle terme stesse. Essendo classificate le acque termali in base ai loro principi attivi, il loro uso in prodotti cosmetici è facilitato proprio dalla loro composizione. Di solito quando si preparano delle formulazioni cosmetiche si tende a unire l’acqua termale a principi come l’acido ialuronico o il resveratrolo: in questo modo è possibile ottenere un composto perfetto per opporsi agli effetti della couperose.

Sebbene questo sia solo un esempio, in commercio è possibile trovare creme appositamente composte con acqua termale, vitamine ed altri elementi naturali per combattere diversi tipologie di disturbi: basta semplicemente selezionare ciò che più si adatta a quelle che sono le proprie esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>