Sanremo 2022, i tagli capelli uomo

di Vale Commenta

Spread the love

Deve essere ammesso: Sanremo 2022 ci sta offrendo molto non solo dal punto di vista musicale ma anche dal “trucco e parrucco” della compagine maschile in gara, che sta mettendo in evidenza stili molto diversi. Vediamo insieme quali sono i tagli capelli uomo che più attirano l’attenzione.

Razor cut interessante di Mahmood

Si può partire beatamente con il taglio di Mahmood, favorito insieme a Blanco al momento per la vittoria: con lui siamo abituati a tagli di capelli di rilievo, definibili audaci. Sul palco di Sanremo si è presentato con un razor cut dalla sfumatura molto alta e così netta che alla base del collo è un taglio a zero. Utilizzando termini tecnici i suoi capelli presentano un razor fade sul retro e un caesar cut sul davanti. Un stile, quello del corto a frangetta, che si adatta perfettamente alla sua figura.

Parlando di Blanco si può chiamare in causa anche Achille Lauro: i due ragazzi presentano infatti un taglio molto simile: ovvero un messy cut con i capelli lasciati al naturale e pettinati in avanti. In questo caso non vi sono sfumature, lo stile è spettinato ed è attualmente tra i più richiesti per quel che concerne il taglio uomo di questo periodo e la ragione sta nel fatto che possa essere facilmente modellato nel caso si vogliano ottenere effetti differenti. Nel caso di Achille Lauro è possibile anche notare una decolorazione che pur essendo una scelta molto forte è comunque una tendenza degli ultimi tempi, possibile da gestire con ritocchi e trattamenti anti-giallo.

Stile vintage per Damiano dei Maneskin

Puntando sugli stili di taglio uomo lunghi presentati a Sanremo, ha colpito particolarmente quello vintage presentato da Damiano dei Maneskin: tecnicamente si tratta di un “italian slickback”, un taglio classico eseguito a forbice mantenendo i laterali medio lunghi e acconciando una riga centrale. In questo caso si parla di un taglio che necessita di essere portato con consapevolezza e personalità utilizzano prodotti lucidanti moderni.

Rkomi e Michele Bravi dal canto loro hanno saputo giocare bene sulle lunghezze, irregolari e messy perfette a rappresentare un approccio più fluido e interessante ai tagli uomo. A mancare più di tutte sul palco di Sanremo 2022 sono le barbe: solo Dargen D’amico è stato in grado di portarne una degna davvero di nota: chissà quale è la scelta stilistica degli altri cantanti in gara che quest’anno sembrano aver prediletto, almeno per ciò che concerne il viso qualcosa di più semplice e senza bisogno di particolare manutenzione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>