Shampoo solido: come usarlo senza inaridire i capelli

di Anna Cantarella Commenta

Lo shampoo solido uno di quei prodotti per capelli che tutte conosciamo, ma che forse non sappiamo utilizzare al meglio. Eppure è pratico da usare, si può facilmente portare in viaggio, e la maggior parte delle case cosmetiche che lo producono fanno attenzione agli ingredienti, proponendo formulazioni molto naturali a base di oli nutrienti. Quando però si passa dall’uso di un comune shampoo a quello del sapone-shampoo il risultato iniziale potrebbe essere deludente. Il sapone infatti, si scontra con le sostanze chimiche di cui i capelli sono impregnati a causa dell’uso dei prodotti a base di siliconi, e ci vogliono almeno 2 mesi prima che i residui chimici vengano del tutto eliminati. Ecco spiegato perchè, ai primi utilizzi dello shampoo solido, potreste vedere i vostri capelli secchi, stopposi, aridi, oppure al contrario grassi e unti. Ecco perchè è importante sapere quali piccoli accorgimenti utilizzare per avere capelli sempre morbidi e sani.

Uno shampoo solido, anche se a base di ingredienti naturali, ha un ph basico che non è quello che serve ai capelli e alla cute, che hanno un ph acido. Ecco perchè subito dopo aver lavato i capelli con lo shampoo sarebbe opportuno procedere con un lavaggio a base di acqua calda e aceto, oppure acqua e limone, in modo da equilibrare nuovamente il ph e riportarlo ai normali valori acidi.

Evitate di utilizzare lo shampoo solido strofinandolo direttamente sulla testa. Per un utilizzo ottimale, riempite una bacinella con acqua tiepida, poi immergete il sapone e i capelli, in modo che la chioma si bagni e si insaponi contemporaneamente. Se volete insistere su alcune zone specifiche invece, insaponatevi le mani con il sapone nella giusta quantità e poi applicatelo sui capelli. Sciacquate abbondantemente e poi procedete al lavaggio acido con aceto o limone. Lasciate agire per due minuti e poi procedete normalmente con l’asciugatura.

Se avete deciso di passare all’uso dello shampoo solido, non demordete se i primi risultati sono deludenti. Continuate a ripulire i capelli dai siliconi per almeno due mesi e poi potrete valutare qual è lo shampoo solido più adatto alle vostre esigenze. E’ sconsigliabile fare i lavaggi misti perchè altrimenti i capelli non avranno mai il tempo di abituarsi al sapone, piuttosto se volete un lavaggio più delicato, utilizzate uno shampoo eco-bio da preparare a casa, a base di farina di ceci.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>