Caduta dei capelli: un vero cruccio soprattutto per gli uomini

di Redazione 3

La caduta dei capelli di per sè è un fenomeno che riguarda tutti. Infatti il cuoio capelluto ogni giorno attiva un ricambio di capelli che porta alla perdita e alla conseguente ricrescita di circa 50-100 capelli al giorno. Questa attività subisce un aumento in particolare nei periodi dell’anno che coincidono con il passaggio delle stagioni “inverno-primavera” ed “estate-inverno”. La caduta comincia ad essere preoccupante se però questa normale soglia di ricambio aumenta abbondantemente e persiste per più di 1-2 mesi. Vediamo insieme a cosa è dovuta la caduta dei capelli e come la si può prevenire.

E’ noto che i ritocchini non sono più un capriccio solo femminile e i narcisi aumentano sempre di più. Ma a differenza delle donne, l’intervento più richiesto dai maschietti è senza dubbio l’autotrapianto di capelli, per sconfiggere il fastidiosissimo problema della calvizie.
La calvizie negli uomini è ereditaria e dovuta alla sensibilità costituzionale dei follicoli piliferi all’azione dell’ormone maschile testosterone. Il testosterone “attacca” il capello perché riduce la sua fase di crescita e stimola la produzione di sebo che strozza i bulbi piliferi provocandone l’involuzione. Come risolvere il problema? I rimedi utilizzati per combattere la calvizie sono numerosi e vanno dall’utilizzo di semplici lozioni alla somministrazione di veri e propri farmaci (finasteride, minoxidil). Massaggi, laser terapie, fototerapie e crioterapie rappresentano alcuni esempi delle numerosissime tecniche oggi disponibili nei moderni centri tricologici. Quando il problema è particolarmente marcato e come tale irreversibile, le moderne tecniche di trapianto di capelli sono in grado di offrire risultati estetici di tutto rispetto.

La prevenzione comunque, continua a rivestire un ruolo essenziale contro la caduta dei capelli. Brevemente, diciamo che è importante seguire una serie di norme, come evitare diete drastiche e mangiare sano, proteggere i capelli dal sole e dalle lampade abbronzanti, non fumare ed evitare anche il fumo passivo. Infine, lavare spesso i capelli (almeno 3 volte alla settimana, ma anche più spesso se sono grassi) non ne accentua, ma spesso addirittura ne previene, la caduta.

Infine qualche consiglio di hairstyling. Se avete il problema della calvizie, vi guardate allo specchio e cominciate a contare i pochi capelli rimasti, smettetela di comprare lozioni e chiedere consiglio. Se il problema è stato definito irreversibile, prendete il rasoio e dateci un bel taglio. Sto parlando di quegli uomini che scelgono il “bald look per praticità ma anche per moda. Perché Roberto Saviano, Luca Zingaretti, Bruce Willis o ancora il cantante dei Rem Michael Stipe,  sono lì a ricordarci che calvo è sexy!

Accorgimenti fondamentali per mantenere questo look? Il segreto è radersi sempre sotto la doccia, per evitare shock alla cute anche grazie alla grande quantità di vapore presente. Poi fare un rapido passaggio sotto l’acqua fredda per far chiudere i pori. Senza dimenticare che la cute della testa è molto delicata e necessita di cure e protezione tutto l’anno con i prodotti adatti agli uomini, dai solari alle creme per pelli sensibili. Fino ad ora non esistono prodotti tricologici ma prima o poi arriveranno anche quelli dedicati ai calvi!

Photo Credit| Moda Uomo

Commenti (3)

  1. Io posso parlare per un mio amico, del quale ho seguito le vicende da vicino, standogli vicino mentre risolveva un problema che gli pesava parecchio, ovvero la perdita di capelli: stava valutando il trapianto, poi però ha provato il trattamento PRP in un centro qui vicino (http://www.tricologialecce.it) ed è rimasto soddisfattissimo del risultato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>