I dieci errori make up che fanno fuggire gli uomini

di Lorena Scopelliti Commenta

Nel make up, spesso, è molto meglio parlare di cose da non fare rispetto alle tecniche da utilizzare: è più utile e ci tiene al sicuro da risultati artificiali e grossolani. La maggior parte delle volte gli sbagli sono dettati da veri e propri errori di valutazione: è frequente sbagliare le quantità di prodotto, il finish, le geometrie da seguire, i tratti da tracciare, gli accorgimenti da adottarre.

Make up Geek, in uno dei suoi più gustosi video, mette in scena cosa accade a un ragazzo il giorno del primo appuntamento vedendoci conciate nei modi più disparati e tristemente poco azzeccati (per non dire ridicoli). Seguiamo la piccola guida e saremo al riparo da disastrose figuracce e fughe repentine dei nostri corteggiatori.

Trucco anni ottanta: indossare un rossetto coprente fucsia a sottotono freddo e applicare un ombretto fluo a tutta palpebra, senza sfumarlo e senza smorzarlo nell’angolo esterno e nell’arcata sopracciliare, ci conduce inevitabilmente verso il fallimento estetico.

Esagerare con il bronzer: la terra dev’essere applicata in punti strategici del viso, non dev’essere troppo shimmer e necessita di un paziente blending pe non risultare artificiale. Prediligete sempre bronzer che non virano all’aranciato, per non sembrare appena tornate da una seduta selvaggia di lettino solare UVA.

Labbra appiccicose: attenzione ai lipgloss, che hanno la tendenza a incollare ciocche ribelli di capelli, granelli di polvere e qualunque cosa vi si avvicini.

Rossetto sui denti: se scegliete una tonalità scura, rossa o bordeaux per il rossetto, per giunta abbinata a una texture molto cremosa, ricordate di controllarvi prima di uscire sorridendo davanti allo specchio, per evitare di sembrare reduci da una scazzottata.

Esagerare con il blush: anche se pensate che le gote rosa carico siano sexy, applicarne una dose eccessiva ci farà apparire clown alle prese con l’animazioni per bambini. Tutto fuorché sensuali.

Effetto mascherone: la scorsa settimana abbiamo visto come evitare l’effetto cakey. Quando preparate la base applicate sempre poco prodotto alla volta: abbondare con la dose di fondotinta, cipria e correttore ci darà un aspetto davvero poco piacevole stile maschera di cera.

Ciglia aracnofobiche: meglio non applicare il mascara sulla rima inferiore dell’occhio. Evitate anche di fare troppe passate con lo scovolino, che spesso conduce al risultato ciglia a mazzetto.

Contorno labbra innaturale: meglio non usare il contorno labbra piuttosto che farlo andando fuori dai bordi naturali er far sembrare la bocca più grande. Non è una pin up che sembreremo, ma una versione rivisitata malissimo di Pamela Anderson.

Utilizzare un fondotinta troppo chiaro: no, non è Amy degli Evanescence che il nostro corteggiatore penserà di avere davanti. Crederà di trovarsi di fronte a Samara, la bambina demoniaca  di The Ring.

La prossima settimana vedremo, con Make up Geek, gli accorgimenti specifici per evitare ognuno degli errori di cui abbiamo parlato. Nel frattempo ricordate solo la regola aurea, che abbiamo spesso citato: less is more!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>