Pettinature con ciuffo emo: pericolo per la vista

di Anna Cantarella Commenta

Capelli lunghi anche per gli uomini, ciuffi corposi, lunghissimi e pettinati di lato a coprire un occhio: questa la descrizione della pettinatura emo, contrazione che deriva dall’espressione emotional boy/girl“, un look da cui i teenagers di tutto il mondo sembrano essere irresistibilmente attratti. A partire da Justin Bieber, idolo delle ragazzine, il lungo ciuffo che copre un occhio quasi totalmente è la moda più seguita del momento ma gli esperti di oftalmologia interrogati dal Daily Telegraph lanciano l’allarme: un ciuffo di capelli che copre un occhio per troppo tempo, alla lunga può causare seri problemi di vista, tra cui la miopia e l’ambliopia. Attenzione dunque: per seguire la moda potreste mettere a repentaglio la vostra salute e danneggiare seriamente la vostra vista.

Anche se è vero che la fase più delicata per lo sviluppo visivo è quella che va dalla nascita ai sette anni, recenti studi hanno dimostrato che la corretta visione può essere influenzata negativamente anche ad altre età. Un ciuffo di capelli che copre del tutto un occhio, oltre ad impedirgli di vedere tantissimi dettagli, agisce come una benda limitando sia l’accesso dell’occhio alla luce diretta, sia lo sviluppo sensoriale che possono portare alla miopia. L’indebolimento di un occhio inoltre, potrebbe favorire l’ambliopia, un’alterazione della visione dello spazio, comunemente nota come “occhio pigro”, che si verifica quando un nervo ottico non riesce a svilupparsi adeguatamente e invia un segnale debole al cervello con il principale effetto di produrre un deficit dell’acutezza visiva.

Da non sottovalutare anche i danni posturali che questa pettinatura potrebbe causare come torcicollo e scoliosi, legati alla necessità di tenere inclinata la testa da un lato per riuscire ad allargare la piccola finestra della visione. Le mode vanno e vengono, ma se qualcuna di esse rischia di essere dannosa per la salute bisognerebbe fare attenzione per evitare problemi che possono diventare molto seri.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>