I profumi più glamour e femminili per l’estate 2011

di Redazione Commenta

Abbiamo già parlato del fatto che, in estate, scegliere un’acqua profumata sia una delle migliori opzioni per avvolgersi nel profumo : sono senza alcool e quindi possiamo indossarle anche sotto il sole perché non fotosensibilizzanti, hanno caratteristiche olfattive non invadenti e più ariose e sono rinfrescanti e tonificanti.

Io stessa, sebbene metta da parte il tradizionale eau de parfum durante la stagione calda, spesso non riesco a rinunciare alla classica eau de toilette, in special modo quando esco la sera o per un aperitivo: la persistenza delle tradizionali fragranze è imbattibile. Ecco di seguito alcune delle proposte più frizzanti, ma allo stesso tempo iper femminili, per la vostra hot summer.

Partiamo da uno dei grandi best seller di tutti i tempi, rivisitato apposta per l’estate: Thierry Mugler Alien Sunessence edizione Or D’ambre. Accordi floreali, ambrati e ispirati ai fiori estivi, che alleggeriscono l’anima di Alien: note di testa con il kiwi, cuore di gelsomino, vaniglia e orchidea; note di coda con toni legnosi e ambra.

Christian Dior Miss Dior Chérie: un grande classico, che non passa mai di moda con mandarino verde e foglie di fragola nelle note di testa; violetta, gelsomino rosa, popcorn al caramello e sorbetto di fragole nel cuore e note di fondo composte da patchouli fresco e muschio cristallino. Frizzante, ma allo stesso tempo dolce e sensuale in modo sbarazzino, è perfetto per le giovani donne.

Yves Saint Laurent Saharienne: buccia di limone primo fiore, bergamotto e mandarino in testa; fiori bianchi e foglie d’arancio dall’aroma dolce-amaro, rese pungenti dal galbano e dalla rosa di Cassis nel cuore e bacche di rosa e zenzero in cosa. Yves Saint Laurent ha scelto di lanciarlo con il claim “la più calda delle fragranze fresche” ed è, in effetti, una fragranza molto originale e fuori dagli schemi, che alla freschezza iniziale unisce la sorpresa di accordi più caldi e inebrianti.

Christian Dior Escale a Portofino è un’acqua soave, leggera e glamour: all’inizio troviamo cedro italiano, mandorla di sicilia e fiore d’arancio; poi un cuore di bacca di ginepro e cipresso e, infine, il cedro. Un’eau de toilette molto elegante e non eccessiva, che al contrario di Saharienne esplode di dolcezza per poi rinfrescarsi in coda.

Roger & Gallet Cédrat: in testa cedro, pomplelmo, freschissima menta e frutto d’acqua; un cuore di cardamomo, basilico e accordo ozonico e, in coda, cedro, vetiver, muschio e ambra bianca. Domina fortemente il cedro, ma addolcito da ambre e reso frizzante dal basilico: un’acqua ideale anche perché dal costo davvero contenuto (il flacone da 100 ml costa 39 euro).

Acqua di Parma Blu mediterraneo Fico Di Amalfi inizia con mandarino, bergamotto, arancio, limone, pompelmo; prosegue il viaggio olfattivo con fico, pepe rosa, gelsomino e termina con le note di coda di nettare di fico, musk, cedro. Il fico ha la capacità di essere dolce senza risultare stucchevole (lo troviamo anche in Womanity di Thierry Mugler): è un accordo molto particolare e originale che rende esclusiva la fragranza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>