Tagli capelli ricci autunno inverno 2014: tutte le tendenze

di Anna Cantarella Commenta

Per ogni tipo di capelli ricci c’è il taglio giusto, e per la stagione autunno inverno 2014 abbiamo tantissime novità da cui prendere ispirazione. Nella nostra gallery potete vedere alcuni esempi di tagli di capelli corti, lunghi o di lunghezza media. Che siano ricci selvaggi, afro, boccoli composti o solo capelli mossi, scegliendo il taglio giusto potrete valorizzare i vostri capelli e cambiare look.

Chi ha capelli molto ricci, tipo afro, non può osare tagliando troppo i capelli: il rischio è di ritrovarsi con una chioma informe di capelli crespi. Il peso invece tira giù i capelli e ne diminuisce – almeno visivamente – il volume. Se avete capelli molto ricci ma facili da domare potete optare per un taglio di lunghezza media con una leggera scalatura, come quello della collezione di Fabio Salsa. Le lunghezze medie del resto sono molto di moda nei tagli autunno-inverno 2014.

Anche i capelli crespi e indomati possono avere il loro fascino. Una chioma di ricci scomposti, con shatoush sulle punte, può essere una scelta di look sicuramente difficile ma molto sensuale. Potreste anche pensare di rinnovare il vostro look scegliendo un nuovo colore e asciugando i capelli al naturale: date un’occhiata allo shatoush con punte rosse. E’ naturale ma molto glamour!

Per chi invece ha capelli mossi le cose sono più semplici. Potete scegliere la lungheza che preferite ma sappiate che vanno molto di moda i capelli lunghissimi e molto scalati, con ciuffi corti intorno al viso. L’acconciatura deve essere il più naturale possibile, senza boccoli costruiti. Infine se volete scegliere un caschetto corto potete ispirarvi allo stile vintage del taglio corto biondo che vedete nella nostra gallery: elegantissimo!

Photo Credit| Tupelo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>