Henné, capelli rossi al naturale

di Cinzia P. 4

Il rosso è un colore impegnativo, affascinante, ammaliante, maestoso e molto particolare da indossare sui capelli. Chi sceglie di indossare una chioma dal colore scarlatto non ha paura di apparire, non vuole nascondersi dietro a nulla e non ha timore di osare. Una bella chioma rossa contraddistingue un carattere forte, una personalità dominante, dona un aspetto sontuosamente sensuale e garantisce a chi lo indossa la sicurezza di non passare  inosservata. Un bel rosso naturale si può ottenere con la lawsonia inermis, meglio conosciuta con il corrispondente nome francese henné, una polvere dal colore verdastro dal tipico odore terroso, utilizzata fin dai tempi più remoti dalle popolazioni etniche, proveniente dall’essiccazione delle foglie e dei rami essiccati e macinati dell’omonima pianta.

La scelta dell’henné è molto importante, è bene fare una distinzione tra lawsonia inermis, ossia puro henné, e miscele di henné a cui sono stati aggiunti altri ingredienti. Troveremo in commercio henné numerati 1, 2, 3 4 a seconda della capacità tintorea, oppure henné rosso, henné mogano, henné rosso forte, ecc. Tutti questi henné sono miscele di lawsonia inermis e erbe dal potere colorante a cui può esser stato aggiunto del picramato per ottenere un vermiglio molto incisivo.

Il picramato è un colorante sintetico di colore rosso, utilizzato per rinforzare l’henné scadente, ritenuto tossico in percentuale superiore allo 0,2%, utilizzato spessissimo dalle ditte che confezionano polveri a base di henné. Consultare l’INCI in questi casi è conveniente. Inoltre, molto spesso l’henné viene tagliato con la sabbia per renderlo più pesante, si riconosce facilmente dall’aspetto granuloso e tipicamente sabbioso e purtroppo non vale quello che costa. Un ottimo henné si caratterizza dalla sottile e morbida polvere impalpabile, liscia, completamente priva di grumi. Il migliore henné è quello usato per gli henna tattoo, di provenienza pakistana.

Attenzione però, il risultato finale dipende molto dal colore di base dei capelli, non illudiamoci che una capigliatura dai toni scuri possa diventare rosso vermiglio, l’henné non ha potere schiarente, ma può donare magnifici riflessi a un capello moro. Viceversa, sui capelli chiari può dare ottimi risultati, anche sui capelli bianchi ha un ottimo potere colorante. Fate sempre una prova su una ciocca prima di procedere, perché il risultato finale è molto soggettivo. L’henné, oltre a tingere il capello mantenendo inalterata la sua struttura, è molto curativo, rinforza e protegge tutta la capigliatura, donando una reale sensazione di maggiore corposità e tono.

Photo Credits | PictureYouth su Flickr

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>