Curare la pelle del viso in autunno

di Vale Commenta

Con l’arrivo dell’autunno e i cambiamenti che esso comporta è necessario prendersi cura della pelle in modo un po’ diverso rispetto all’estate: le alte temperature e l’esposizione al sole potrebbero aver creato qualche danno al quale è necessario rimediare.

Prendersi cura delle imperfezioni createsi

Diciamo che alcune piccole imperfezioni, complice la salsedine e la disidratazione potrebbero rendere il nostro viso più “rovinato” rispetto al solito e il cambio di stagione con il conseguente modificarsi della temperatura potrebbero accentuare i problemi. La prima cosa da fare è capire di cosa la pelle ha bisogno: solo comprendendo le sue esigenze sarà possibile lavorare in modo adeguato per mettere a punto una beauty routine che sappia nutrire l’epidermide e darle modo di guarire da eventuali problematiche.

Aria condizionata, ma anche vento e la sopracitata salsedine possono creare danno alla nostra pelle, rendendola più secca del normale. Bisogna comprendere che di norma le cellule che la compongono sono “tenute insieme” da alcune sostanze: tra di esse figurano le ceramidi, che le compattano e gli acidi grassi che di solito proteggono la cute per difenderla.

Il freddo dell’autunno porta poi una vasocostrizione con conseguente rallentamento della circolazione e quindi un minore apporto di sostanze nutritive. Nonché una minore produzione da parte delle ghiandole sebacee: la concomitanza di tutta una serie di fattori che porta la pelle a seccarsi, a prudere e ad arrossarsi.

Come curare la pelle in autunno

Come prendersi cura della pelle? Molto semplicemente utilizzando delle creme, sia al mattino che alla sera che contengano ingredienti capaci di nutrire a dovere la pelle: cocco, burro di karité, olio di rosa mosqueta, olio di mandorle e olio di oliva.

Soprattutto questi ultimi due oli sono un vero toccasana per la pelle, soprattutto se uniti al miele in una maschera naturale da tenere in posa quindici minuti e da poter ripetere fino a due volte a settimana. Anche l’alimentazione è importante: è sempre bene seguirne una sana con ottime dosi di vitamina E e C, Omega 3 e Omega 6.

È importante, con l’arrivo dell’autunno, fare attenzione ai raggi del sole: il fatto che faccia più freddo non toglie il fatto che l’esposizione indiscriminata ai raggi UV senza una protezione valida sia comunque da evitare dato che capace di stimolare il foto invecchiamento andando a disturbare l’equilibrio della sintesi di collagene,  la principale proteina del tessuto connettivo. Sostanza che viene tra l’altro naturalmente degradata da parte di specifiche molecole: processo favorito e accelerato dalle radiazioni solari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>