Matrimoni reali: gli smalti delle neo spose

di Giada Aramu Commenta

Tre grandi matrimoni si sono da poco conclusi: Kate Middleton prima, la bella modella Kate Moss e, per ultima, la neo principessa Charlene Wittstock. Tre stili, tre pettinature e tre make up totalmente diversi creati appositamente per rendere ancora più belle le neo spose e incantare il mondo intero e, perché no, dare spunti e nuove idee a tutte le ragazze che vogliano convolare a giuste nozze. Tra tanti tulle, decori e brillanti un solo dettaglio non colpisce particolarmente l’attenzione di tutte: la manicure.

Se avete visto i tre matrimoni, o avete almeno visto le foto delle nozze, avrete notato anche voi come la manicure delle tre sposine non brilli certo per originalità: tutte e tre hanno scelto un rosa lucido e molto semplice, quasi impercettibile alla vista delle donne più curiose; nessuna di loro ha voluto infatti una nail art romantica con brillanti o decorazioni e nessuna delle tre, neanche la fashionista Kate Moss, ha scelto di indossare uno smalto colorato come forse in molte si aspettavano.

Il rosa pallido e lucido vince su ogni altra sfumatura rendendo semplici anche le mani delle teste coronate o della regina delle passarelle, un look che è stato comunque molto apprezzato da ogni amante della manicure che, almeno per una volta, può dire di aver eguagliato alla perfezione il look della sua sposa preferita. Mentre però per Charlene e Kate Moss ancora non sia stato proferito verbo sullo smalto utilizzato, sulla bella Kate Middleton le indicazioni sono state più che precise: si dice infatti che per lei Marina Scandoval, l’artista della bellezza del salone Jo Hansford a Mayfair, abbia creato uno smalto personalizzato, una tonalità dedicata al giorno delle sue nozze, un mix di due rosa molto chiari e assolutamente romantici, l’Essie Allure 423 e il Bourjois Rose Lounge 28. Sul web, ovviamente, è già scattata la corsa all’acquisto ma come vedrete dalla Gallery che abbiamo creato per voi, riprodurre la manicure delle tre spose, almeno per una volta, non non sarà un’impresa faraonica!

[Photo Credits Kate Moss styleshub]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>