Olii corpo per l’estate 2011 firmati Sanoflore e Lierac

di Lorena Scopelliti Commenta

La pelle che tira, secca e desquamata è un’eredità che l’inverno porta con sè e che, se non adeguatamente considerata, non fa che peggiorare durante l’estate. L’esposizione solare, il cloro e la salsedine sono fattori micidiali per l’epidermide: bisogna prestarvi maggiori cure e attenzione, anche se la spensieratezza tipica della stagione potrebbe indurci a tralasciare il rituale.

Oltre a fare un saltuario scrub corpo (che non inficia l’intensità dell’abbronzatura, ma la implementa e la rende più omogenea) possiamo optare per bagnoschiuma delicati e neutri, poco profumati, magari sottoforma di olio lavante. Il top, per avere una pelle liscia come il velluto è sostituire l’abituale fluido corpo con un olio apposito, che nutre la pelle secca e provata dalle aggressioni estive. 

L’olio corpo, rispetto alla crema, ha una duplice funzione: se usato su pelle asciutta il potere nutriente e rimpolpante sarà maggiore; se usato su epidermide umida, emulsionandosi con l’acqua, il risultato sarà più idratante, acquisendo un miglior potere di penetrazione nella pelle.

In commercio, per chi desidera anche sfavillare sotto il sole o le luci della discoteca, esistono olii che contengono micro particelle dorate e riflettenti. Personalmente amo il prodotto puro e basico, senza aggiunte di brillantini e particelle luminose varie.

Da Sanoflore una dolce e inebriante novità: l’Olio delle delizie, che già dal nome promette benefici sull’umore oltre che sulla secchezza cutanea. Può essere utilizzato, oltre che sul corpo, anche su capelli e viso, dunque è anche l’ideale per risparmiare tempo, spazio e denaro essendo un cosmetico 3 in 1.

La formulazione è composta di una miscela di olii essenziali come l’ olio di eufrasia bio, dalle proprietà antiossidanti; olio di oliva bio, ricco di vitamina E dall’efficacia anti-età; olio essenziale di melissa bio, che aiuta a combattere i radicali liberi e olio essenziale di cisto bio, dalle proprietà rigeneranti.

Perfetto per ricompattare le doppie punte e da applicare sulle unghie come trattamento lucidante e rinforzante, è ideale anche per le pelli più sensibili perché senza parabeni, oli minerali e profumi di sintesi. A proposito di profumo,  L’Olio delle delizie contiene fresche note che ricordano la brezza marina, frutti d’acqua (melone) e petali di gelsomino. Poi un bouquet di Ylang-Ylang, fiori d’arancio, fresia e neroli su un fondo di vaniglia, sandalo e fava Tonka.

Lierac annovera, nella sua ampia linea cosmetica, l’ Huile Sensorielle aux tres fleurs collection blanche, facente parte di una gamma che comprende anche docciaschiuma, acqua profumata e crema corpo. E’ un olio polisensoriale, contenuto in un flacone trasparente e satinato dalle linee rigorose e pure: il tappo dorato e l’olio all’interno, ambrato come il miele, sono un piacere anche solo a livello visivo.

La formulazione è davvero unica e super efficace:

  • Olio di nocciola (10%)
  • Olio di mandorla dolce (1%)
  • Olio di semi d’uva (1%)
  • Olio di argan (2%)
  • Estratto di camelia (3%)
  • Estratto di gelsomino (1%)
  • Estratto di gardenia (1%)

Gli ultimi tre componenti sono responsabili dell’aroma estremamente delicato, ultra femminile e incredibilmente persistente dell’olio. I primi sono le sostenze funzionali che rendono questo prodotto un vero prodigio in fatto di nutrimento dell’epidermide: la bellezza dell’Huile Sensorielle sta anche nell’effetto leggermente glow che regala e che, anche se svanisce dopo qualche ora, rende la pelle esteticamente sensuale e glamour. Io lo uso anche sui capelli, dopo averli tamponati con un aciugamano: due gocce sono sufficienti per rimanere avvolte in una nuvola olfattiva di fiori bianchi e ottenere chiome lucide, nutrite e morbide.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>