Tagli capelli corti inverno 2016, i pixie cut di Compagnia della Bellezza

di Anna Cantarella Commenta

Le tendenze tagli capelli corti 2016 ci proiettano verso il pixie cut. Non era mai passato di moda ma per il 2016 Salvo Filetti, hair designer per Compagnia della Bellezza, ha pensato di trasformare il classico taglio “da folletto” per creare una versione più scompigliata, scarmigliata e arruffata. Si chiama Pixie Tousled, ed è un taglio versatile che si può adattare a quasi tutti i volti e le tipologie di capelli.

Siete donne estroverse, ironiche, che vogliono esprimere la loro femminilità senza dover portare i capelli lunghi? Il pixie tousled è il taglio che fa per voi. E’ un taglio ispirato ai look punk degli anni ’90 e può essere portato all’estremo aggiungendo ciuffi colorati e rasature laterali. Si adatta alla perfezione ai volti molto rotondi, che hanno bisogno di uno slancio verticale mentre potrebbe non essere adatto ai visi troppo spigolosi o molto allungati. Il ciuffo, il ciuffo frangia o la frangia corposa, così come le lunghezze laterali, si possono dosare sulla base delle proporzioni del volto di chi porterà questo innovativo taglio di capelli.

A seconda del tipo di capello, il pixie tousled si può acconciare utilizzando i prodotti di styling più adatti. Chi ha capelli molto sottili deve utilizzare paste modellanti e texturizzanti, sostenere le radici e dare struttura alle lunghezze. Chi ha capelli spessi o crespi deve badare bene al nutrimento dei capelli e alla lucentezza, cercando di controllare i capelli dalle lunghezze alle punte, cercando di non esagerare con maschere e trattamenti che potrebbero appesantirli.

Il pixie tousled è un taglio giovane e sbarazzino e per questo si adatta ai giochi di colore più stravaganti. Si va dalle tonalità più calde del castano fino ai toni profondi del rosso e alla brillantezza del biondo platino, da accendere con riflessi tono su tono.

Photo Credit e Fonte| Tupelu / Compagnia della Bellezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>