Acconciature fai da te: la treccia a corda

di Redazione Commenta

Lo confesso: sono stufa di questa esasperante tendenza tutta trecce. Certo, se scrivo di tendenze forse dovrei continuare a esaltare le trecce in tutte le loro versioni ma secondo me, siamo a un punto di svolta e le trecce potrebbero presto essere solo il ricordo di una moda passata. Dopo l’esplosione della treccia a spina di pesce, è stata la volta delle trecce laterali, della french braid e della treccia a cascata, poi però ho scoperto una nuova treccia che è esattamente il compromesso che cercavo tra una acconciatura laterale e morbida e una treccia: la treccia a corda. Gli americani la chiamano “rope braid” (letteralmente treccia a corda) oppure “unicorn braid” perchè si tratta di un twist, un intreccio che sembra un corno di unicorno.

Questo hairstyle facilissimo da copiare si realizza adottando la stessa tecnica che si usa per una treccia tradizionale, ma richiede solo due sezioni di capelli da sovrapporre invece di tre. E ‘pensata per essere una pettinatura un po’ confusa, quindi non preoccupatevi se il risultato sarà un po’ sfilacciato. Selena Gomez ed Elizabeth Olsen hanno già mostrato splendidi esempi delle pettinature che si possono realizzare con questa acconciatura laterale semplicissima, utile soprattutto se non siete riuscite ad apprendere come fare la complicatissima french braid, la treccia alla francese.

Se avete capelli chiari o riflessi luminosi la treccia a corda metterà in risalto il vostro colore. E questa treccia va benissimo anche se avete i capelli molto scalati, perchè quando li intreccerete sbufferanno fuori rendendo questa treccia una pettinatura perfetta per uno stile spettinato. Se poi avete in mente di abbellire la pettinatura con un tocco di colore, mescolate le due ciocche di capelli a due nastri colorati e intrecciate. L’effetto finale sarà una treccia a corda colorata e festosa, perfetta per un’acconciatura sbarazzina.

Photo Credit| Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>