Come si prepara l’henné? (II)

di Redazione Commenta

Come avete letto nella prima parte del post che illustra come si prepara l’henné, ora possiamo dedicarci alla preparazione del composto. Mettete l’henné nella ciotola, formate al centro un cratere e versateci delicatamente del succo di limone. Potete usare anche quello del supermercato contenuto in bottiglietta, purché sia puro. Il succo di limone tende a dare alla miscela una colorazione rossastra molto calda e intensa. Se siete sensibili al limone usate pure del succo spremuto d’arancia, l’importante è che il liquido sia acido. Può andar bene anche l’aceto, meglio se di mele, ma puzza un po’. Potete aggiungere tiepide tisane curative alle erbe cui avrete aggiunto un po’ di succo di limone. Badate che se usate acqua bollente il colore sarà più aranciato.

Vi sconsiglio di usare lo yoghurt, può favorire la proliferazione della forfora. A questo punto, ottenuta una crema liscia, priva di grumi, dalla consistenza non troppo liquida ma sufficientemente cremosa da poterla stendere agevolmente sui capelli, copritela e lasciatela ossidare per tutta la notte, possibilmente vicino a una fonte di calore. Una volta trascorso il tempo di maturazione potete aggiungere all’impasto una o due gocce di olio essenziale, la lavanda è lenitiva e rilassante, il rosmarino rinforzante e antiforfora, l’ylang ylang, usato dalle donne polinesiane, profuma meravigliosamente i capelli e si dice che faccia sognare, ma non abusatene, può causare mal di testa.

Fate attenzione, l’henné macchia, proteggetevi adeguatamente indossando una mantellina o un vecchio asciugamano. A questo punto applicate l’henné generosamente e abbondantemente sui capelli con le mani protette dai guanti, se lo preferite e siete pratiche potete usare anche un pennello per le radici, massaggiate bene e coprite il tutto con una cuffia e un asciugamano vecchio, la miscela deve rimanere umida e al caldo. Più la tenete in posa e più intenso sarà il colore, un’ora è il tempo minimo per ottenere un risultato, meglio due o anche più, c’è chi addirittura va a dormire tutta la notte proteggendo anche il cuscino con un ulteriore asciugamano. Spesso un paio d’ore sono più che sufficienti. Infine sciacquate molto abbondantemente, l’acqua deve risultare limpida. Lo shampoo non è necessario, siccome l’henné tende naturalmente a seccare un po’ abbondate di balsamo alla fine, coccolando ulteriormente i vostri meravigliosi capelli rossi.

Photo Credits | Hadiqa’s

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>